Barba: consigli utili su come farla crescere più folta

Barba

Sempre più di moda, la barba è considerata a buona ragione una delle caratteristiche più importanti in un uomo. A lungo bistrattata, in una società particolarmente devota all’idea di immagine, la barba sta conquistando sempre più successi ed in anni recenti è diventata sinonimo di tendenza. Dalla rasatura totale alla crescita forsennata il passo è stato lungo, ma importante.

Una barba bella ha necessità di essere folta: ma come farla crescere in modo da compiacere ai gusti nostri e altrui? Di seguito i nostri consigli utili per una barba bella, curata e soprattutto folta.

Barba: come farla crescere più folta

Anzitutto, prima di pensare alla barba, urgono delle premesse. La prima: la barba è anche una questione di genetica. La seconda: se è possibile, evitare trattamenti chimici che,

Detto ciò, prima di tutto occorre dare un occhio ai modelli. Scegliere, cioè, un prototipo di barba a cui ispirare la crescita della propria. Quando si è rasata per l’ultima volta, occorre aspettare la ricrescita e non mettere mani alla barba né con forbici né con rasoio. Si tratta di un processo che ha bisogno di tempo e pazienza. Dopo la prima crescita consistente, occorre dare forma al proprio taglio: per farlo bisogna dotarsi di un buon rasoio o, in alternativa, andare da un professionista della cura della barba. Il processo di rasatura può essere anche evitato: il sempreverde stereotipo “taglia e cresce” non vale per tutti.

Trascorso un tempo medio che va dalle 4 alle 6 settimane, passiamo nel vivo dell’azione. La barba, sotto molti punti di vista, ha bisogno di cure continue e perenni. Va lavata e idratata, per prima cosa. In che modo? Utilizzando shampoo e balsamo specificamente indicati per la sua cura. E poi armarsi di tanta pazienza: la crescita della barba, col continuo spuntare della peluria, provoca immediatamente una reazione di fastidio, che si traduce nel prurito. Per farvi fronte possono essere utili specifiche creme idratanti e il sempre utile scrub al viso: questo, soprattutto, mette KO le cellule morte e facilita la fuoriuscita dei peli. Le creme, invece, possono essere utili per evitare rossori e irritazioni.

Ora apriamo una parentesi sull’alimentazione: vi sembrerà strano ma, per una crescita rigogliosa della barba c’è necessità di avere nella propria dieta equilibrio e salubrità. La barba, per mantenersi in buona salute, alla pari dei capelli, va nutrita con particolari vitamine del gruppo B: la niacina (B3), l’acido pantotenico (B5), la piridossina (B6) e la biotina (B7). Tutte vitamine abbondantemente presenti nel lievito di birra, in funghi secchi, pesce, riso integrale, uova e infine cereali. Anche gli integratori fanno il loro buon lavoro.

Infine siamo giunti alla parte più piacevole, quella propria delle coccole: attrezzarsi di pettini e oli per idratare la barba e renderla morbida, lucida e piacevole. Raggiunta una lunghezza ideale, compiacente ai propri gusti, si può passare, a piacere, al modellamento che si preferisce. Un processo lungo, sicuramente paziente, ma il risultato è garantito. E soprattutto ne vale la pena.

Fonte immagine: BaByliss

CONDIVIDI