Come togliere lo smalto semipermanente

0
come-togliere-lo-smalto-semipermanente

Lo smalto semipermanente può anche essere rimosso in piena autonomia senza dover andare per forza dall’estetista, tuttavia per fare in modo che venga eliminato in maniera corretta, bisogna seguire una serie di accorgimenti. Ed è proprio questo l’argomento di cui andiamo ad occuparci in questo articolo.

Come rimuoverlo efficacemente

Lo smalto semipermanente, una sorta di via di mezzo tra lo smalto comune e la ricostruzione in gel, rappresenta senz’altro una soluzione interessante nell’ambito della nail art, in quanto si tratta di uno smalto di lunga durata dall’ottima tenuta. Insomma è l’ideale per le donne che vogliano mostrare mani sempre perfettamente curate, ma che non hanno tempo di andare spesso dall’estetista. Nel togliere lo smalto permanente bisogna fare in modo di preservare la bellezza e la salute delle unghie. Ecco come fare.

Anzitutto prima di procedere alla rimozione vera e propria, munitevi di:

  1. Una limetta per unghie che non sia troppo dura.
  2. Cotone idrofilo.
  3. Un solvente specifico per la rimozione dello smalto semipermanente. La scelta dell’acetone infatti è molto importante, in quanto quello semplice nel caso di smalto semipermanente non riuscirebbe a rimuoverlo del tutto.

Adesso vi indicheremo come procedere step dopo step:

  1. La lima non dovrà essere utilizzata in maniera troppo energica per non correre il rischio di rovinare le unghie, servirà infatti solo a “grattare” la parte più superficiale dello smalto. Dovrete quindi procedere con attenzione a limare la parte superiore. Insomma non andate troppo a fondo, ma solo quanto basta per permettere poi all’acetone di raggiungere lo smalto in profondità.
  2. Utilizzate del cotone idrofilo e imbevetelo di un solvente specifico, quindi poggiatelo sull’unghia, in modo che possa andare a sciogliere lo smalto residuo. Per una maggiore aderenza del tampone all’unghia, potete anche avvolgere attorno al dito della carta stagnola, quindi lasciate agire per almeno 15 minuti. Ovviamente questo procedimento dovrà essere eseguito per tutte le dita.
  3. Una volta che è passato questo tempo di posa, potete utilizzare un bastoncino d’arancio per rimuovere gli ultimi residui di smalto in gel.
  4. Con una lima di cartone andate a limare la superficie dell’unghia. Tuttavia è bene non applicare lo smalto semipermanente subito dopo, è consigliabile invece stendere sulle unghie uno strato di smalto trasparente rinforzante proprio per rinforzare le unghie. Soltanto dopo qualche giorno potrete quindi applicare nuovamente lo smalto semipermanente.
PANORAMICA RECENSIONE
Come togliere lo smalto semipermanente
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO