Come tonificare le braccia cadenti

0
tonificare-braccia-cadenti

Le braccia cadenti non rappresentano certo il massimo a livello estetico, in quanto sono tutt’altro che gradevoli da vedere. Oltre a ciò, anche se si indossano determinati capi, il difetto delle braccia flaccide non si riesce ad attenuare granché, per cui bisogna andare a lavorare sul difetto stesso per eliminarlo. In questo articolo vi suggeriamo proprio alcuni consigli per andare a tonificare le braccia cadenti.

Braccia cadenti: come tonificarle

La pratica di un’attività fisica è fondamentale per andare a rassodare le braccia flaccide e cadenti. Esistono alcuni specifici esercizi che consentono di aumentare la massa muscolare e quindi di rassodare le braccia cadenti.

Si tratta di pratiche ginniche che potrete eseguire tranquillamente a casa. E’ una soluzione anche economica perché in alternativa ai pesi veri e propri, potrete andare ad utilizzare bottiglie riempite di acqua o di sabbia.

Cominciamo con gli esercizi con i pesi.

  1. Stando in piedi, appoggiate una mano su un fianco mentre con l’altra sollevate una bottiglia riempita d’acqua sopra la testa. A questo punto tenendo sollevato il gomito del braccio nella stessa posizione, abbassate l’avambraccio col peso della bottiglia dietro la testa. Altra posizione: stando in piedi, sollevate ogni peso stendendo il braccio davanti a voi, quindi abbassatelo e ricominciate di nuovo. Alternate i movimenti con ogni braccio, sono sufficienti circa 20 ripetizioni. Ecco un altro esercizio per le braccia flaccide che scioglie anche tensioni muscolari nella zona del collo, spalle e schiena. Tenendo un peso per ogni mano, sollevate le braccia sopra la testa esercitando una lieve pressione durante l’esecuzione del movimento.
  2. Anche gli esercizi a corpo libero si rivelano molto utili per tonificare le braccia cadenti. Le flessioni in particolare aiutano a rafforzare sia i bicipiti che i tricipiti. Sono molto semplici da realizzare: sdraiatevi a pancia in giù su un materassino, quindi fate presa appoggiandovi con i palmi delle mani e sulle punte dei piedi. Fate attenzione a non inarcare la schiena durante l’esercizio perché deve mantenersi dritta. Eseguite dalle 20 alle 30 flessioni.
  3. Il salto con la corda. Ecco come fare: saltate tre volte su un solo piede e poi fate lo stesso con l’altra gamba senza concedervi pause per circa 60 secondi. L’esercizio oltre che per tonificare le braccia, è anche utile a livello cardiovascolare.

Fonte immagine: newscronaca.it

PANORAMICA RECENSIONE
Come tonificare le braccia cadenti
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO