La cura dei capelli senza shampoo è possibile? Certo che si!

0
cura-capelli-senza-shampoo

I capelli al giorno d’oggi tendono a sporcarsi con grande facilità. Questo avviene soprattutto a causa dell’inquinamento sempre più presente nelle nostre città. A rendere i capelli più sporchi, oltre che l’inquinamento, contribuisce anche la cattiva alimentazione. Per rimediare si tende quindi a sottoporre la chioma a trattamenti stressanti oppure anche solo a ricorrere più frequentemente allo shampoo. Spesso però i lavaggi eccessivi fatti con prodotti che contengono sostanze chimiche aggressive finiscono col peggiorare la situazione. In effetti però è è possibile lavare i capelli anche senza shampoo. In questo articolo vedremo quindi quali trattamenti scegliere per i capelli, che siano alternativi rispetto allo shampoo.

Trattamenti dei capelli alternativi allo shampoo

Il bicarbonato di sodio, prodotto facilmente reperibile in casa, può prestarsi perfettamente allo scopo. Ecco come prepararlo: sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un bicchiere di acqua calda. Aspettate che il liquido si intiepidisca, quindi applicatelo esclusivamente sul cuoio capelluto per evitare il problema dei capelli secchi. Massaggiate ben bene il capo quindi risciacquate con acqua. Potete aiutarvi servendovi di un flacone dal beccuccio sottile in cui travasare il liquido. I risultati ottenuti dopo poche applicazioni sono molto confortanti: il bicarbonato di sodio donerà una pulizia in profondità ai vostri capelli.

Un altro rimedio, invece, per lavare i capelli senza shampoo consiste nell’utilizzare del balsamo a cui aggiungere dello zucchero di canna. Il balsamo avrà l’effetto di ammorbidire i capelli, mentre lo zucchero di canna pulirà a fondo sia i capelli che la cute, agendo come una sorta di scrub.

Anche l’impiego dell‘aceto può rivelarsi un modo efficace per trattare i capelli senza shampoo. L’aceto in questo caso farà da balsamo, pertanto dovrà applicarsi dopo un lavaggio. Riguardo alla preparazione dovete riempire un bicchiere di acqua per tre quarti, quindi aggiungere un quarto d’aceto di mele. Dopo aver lavato i capelli, magari col bicarbonato di sodio, come vi abbiamo suggerito, applicate l’aceto di mele sui capelli per uno o due minuti quindi risciacquate con acqua.

Un altro sistema consiste nell’utilizzo del ghassoul, un tipo particolare di argilla che si utilizza nei paesi arabi per curare la pelle e i capelli. In genere lo si trova disponibile in polvere o placchette. Il ghassoul  va diluito un po’ in acqua calda in modo da farlo compattare, quindi va applicato sul cuoio capelluto. L’assorbimento viene favorito dal massaggio. Si lascia agire per uno o due minuti prima di risciacquare con acqua tiepida. Una delle proprietà più interessanti del ghassoul è che riesce a regolare la produzione del sebo, per cui è indicato per tutti i tipi di capelli. Tuttavia non si tratta di un prodotto facilmente reperibile, per cui potreste provare a chiederlo in alcune erboristerie oppure ordinarlo su internet.

PANORAMICA RECENSIONE
La cura dei capelli senza shampoo è possibile? Certo che si!
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO