Lievito di birra: proprietà, benefici e utilità per viso e capelli

Lievito di birra

Il lievito di birra, scientificamente detto saccharmyces cerevisiae, è il lievito più importante nell’ambito dell’alimentazione umana. Il suo utilizzo è noto fin dalla notte dei tempi, per la panificazione, la vinificazione e la produzione di birra. È inoltre uno dei microrganismi eucarioti più studiati in biologia cellulare e molecolare.

Il lievito di birra non è certamente utile alla sola alimentazione perché è molto spesso usato anche per la cura del corpo e dei capelli. Ma è davvero utile? Ne approfondiremo le peculiarità qui di seguito.

Proprietà e benefici

Il lievito di birra è formato da funghi microscopici. Già dal nome è intuibile gran parte delle sue proprietà: perlopiù composto da zucchero, questo particolare lievito ha un altissimo valore nutrizionale e costituisce, anzitutto, una fonte ricca di vitamine B, assunte in condizioni di scarsa quantità di cibo nelle diete iperlipidiche e iperglucidiche o anche iperproteiche.

La vitamina B è un insieme di vitamine importante per l’essere umano, perché facilita la trasformazione di proteine, carboidrati e lipidi in energia. Alla vitamina si aggiungono selenio, cromo, glutatione, zolfo, aminoacidi essenziali come la valina, fenilanina, metionina, triptofano, lisina, fosforo, potassio e magnesio.

Per la cura dei capelli

Il lievito di birra è un prodotto che, fin dall’antichità, viene sfruttato grazie alla sua duttilità: difatti svolge una azione, insieme, sia ricostituente, sia disintossicante. Ed è un composto fenomenale a livello dermatologico. Per questo da anni ormai il suo impiego avviene anche in cosmesi e per la cura del visto e della pelle in particolare.

Difatti grazie alle sue proprietà il lievito di birra va a contrastare con la secchezza e l’invecchiamento cutaneo. Per le pelli secche, per esempio, è utile utilizzare una piccola quantità di lievito, magari sciolto in acqua per raggiungere un certo grado di cremosità. Utilizzano un cucchiaino di olio di oliva con un tuorlo: amalgamando gli ingredienti si applica tutto sul viso, e il risultato è pressoché immediato.

Si tratta di un ottimo deterrente che agisce da esfoliante anche per pelli grasse: in questo caso, raggiunto il composto cremoso, occorre unire tre gocce di olio essenziale di lavanda e un cucchiaio di zucchero grezzo. Si amalgama il tutto e lo si massaggia sulla pelle, e sulle gambe, con movimenti circolari.

Per la cura dei capelli

Il lievito di birra è un ottimo nutriente anche per i capelli, in particolar modo per combattere contro la fragilità del cuoio capelluto. In che modo utilizzarlo? Preparando semplici impacchi, con bustine o scaglie di lievito secco, immerse in una ciotola di acqua tiepida.

Per creare una crema quanto più completa possibile, è bene aggiungere anche un po’ di yogurt bianco naturale accompagnato da olio d’oliva. Il composto raggiunto va steso per bene sui capelli asciutti, e poi lasciato a riposare almeno per venti minuti, avvolgendo o meno i capelli in una pellicola trasparente. Una volta trascorso il tempo necessario, si sciacqua ogni residuo e, con uno shampoo non troppo aggressivo, si procede al lavaggio dei capelli.

Fonte immagine: CheDonna

CONDIVIDI