La manicure giapponese: cos’è e come si fa

manicure-giapponese

Lo abbiamo detto più volte quanto sia importante avere le mani curate perché sono il nostro biglietto da vista. Da una mano curata si può capire molto più di quanto pensiamo. Noi donne siamo sempre alla ricerca di una manicure perfetta e, in nostro soccorso, arriva dall’Estremo Oriente una nuova tecnica per avere mani sempre in ordine: la manicure giapponese. Vediamo, insieme, di cosa si tratta.

Manicure giapponese: che cos’è

La manicure giapponese, o P-shine, altro non è che uno dei migliori trattamenti per le nostre unghie. Se abbiamo delle unghie sfaldate e molto deboli, ebbene questa tecnica ci farà ridare una nuova vita alle nostre unghie.

Dimenticate smalti e gel. Questo è un trattamento che mira unicamente al benessere della nostra unghia e che non ha nulla a che vedere con tutti quei prodotti ed agenti irritanti che tendono a danneggiarle. Può capitare, alcune volte, che molte ricostruzioni danneggino l’unghia e la portino ad ingiallirsi e perdere splendore.

La tecnica, come già vi abbiamo anticipato e come suggerisce anche il suo nome, viene dall’Estremo Oriente e fa parte di quel saper vivere naturale orientale che tanto ha preso piede in Occidente proprio per la sua efficacia benefica.

In effetti, sono molte le donne a scegliere il P-shine, ad esempio, per il giorno più importante di tutti, quello del fatidico “sì” con la persona della propria vita. Credeteci, sarà l’unico modo per sfoggiare, davvero e senza artifici, mani di fata.

Le regine orientali, infatti, solevano utilizzare cere d’api per rinforzare l’unghia e renderla più splendente. In effetti, la cera d’api è molto conosciuta per il suo potere rimpolpante che, penetrando all’interno dell’unghia, ne stimola una ricrescita sana e forte. L’effetto lucido è garantito grazie proprio a questi ingredienti assolutamente green che riportano le unghie al loro stato di salute originario.

Come effettuare la manicure giapponese

La manicure giapponese non è semplice da fare a casa. Serve un apposito kit con strumenti specifici, il cui costo minimo è di 50 euro. Il kit, tuttavia, consente fino a ben 200 applicazioni. Valutate voi se sia il caso di acquistarlo o di rivolgervi alla vostra estetista di fiducia per provare il trattamento sulle vostre unghie.

Iniziate limando l’unghia con una lima specifica che troverete nel kit. Attenzione, la pratica può essere effettuata, al massimo, una volta al mese, altrimenti rischierete di rovinare le unghie. Continuate massaggiando le unghie con la cera d’api ed un’apposita lima di camoscio. Successivamente dovete utilizzare la polvere di cera d’api che fortificherà l’unghia e terminerete con un massaggio rilassante ed emolliente con olio per cuticole. L’effetto lucente e splendente è garantito per due settimane! In sostanza se volete unghie che brillano come stelle non potete non provare la P-Shine!

Quante di voi hanno provato, anche solo una volta, la manicure giapponese? Raccontateci, se vi va, la vostra esperienza.

Fonte immagine: eniinails.it

PANORAMICA RECENSIONE
La manicure giapponese
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO