Dip powder manicure: cos’è e come si fa

deep-powder-manicure

Rivoluzione nail art: la tecnica del Dip powder manicure è un nuovo metodo innovativo per colorare le proprie unghie. Con la tecnica del Dip powder manicure, le unghie vengono “immerse” in una polvere acrilica colorata, glitterata, con paillettes di diversa dimensione e di diversa intensità cromatica, a seconda delle proprie preferenze personali. Si tratta di glitter, polveri metalliche a base di acrilico che permettono alla nostra manicure di durare più a lungo. Vediamo in questa guida cos’è e come si fa il Dip Powder Manicure.

Dip powder manicure: come si fa?

Qualcuno lo ha voluto ribattezzare come lo smalto “cemento”: basti pensare che le unghie delle dita vengono immerse in una polvere glitterata e l’effetto è davvero duraturo e da urlo. Addirittura, questa tecnica dura più del gel!

Il Dip powder manicure è l’ultimo innovativo metodo che assicura una manicure davvero perfetta e sempre precisa in ogni momento della giornata.

La sua durata estrema lo rendono un ottimo compromesso tra una normale manicure e i trattamenti come la ricostruzione unghie.

Non ha nulla a che vedere con il gel, il colore sulle unghie è dato da una polvere acrilica pigmentata.

Vediamo come si fa la tecnica del Dip Powder manicure.

  1. Rimuovere dalla superficie dell’unghia eventuali residui di altri smalti o semipermanenti;
  2. Sgrassare la superficie;
  3. Applicare una base “adesiva” sull’unghia;
  4. Immergere le dita nella polvere acrilica colorata per una, due, tre, quattro volte a seconda dell’intensità cromatica che si vuole conferire alla propria manicure;
  5. Stendere uno strato di top coat per fissare la polvere acrilica.

Una volta pronte le unghie potete sbizzarrirvi con l’arte decorativa e dare libera espressione alla vostra fantasia creativa.

Dip powder manicure: quanto durano?

Grazie a questa rivoluzionaria tecnica dell’immersione delle unghie nella polvere acrilica, la durata varia dalle 3 alle 4 settimane, a volte anche 5, salvo la ricrescita naturale dell’unghia.

Ci si può rivolgere ad un centro estetico specializzato nell’offerta di servizi di nail art, ma se apprendiamo tutti i “trucchetti” del mestiere, può essere eseguito anche a casa. Nulla di complicato!

Come rimuovere la polvere acrilica colorata?

I modi per rimuovere le Dip Powder Nails non sono molto dissimili da quelli previsti per eliminare il gel. L’onicotecnica deve limare la superficie delle unghie per assottigliare lo spessore conferito dalla polvere acrilica e deve mettere sopra ogni dito un batuffolo di cotone imbevuto di acetone.

Una volta fatto ciò, ogni dito deve essere avvolto nella carta stagnola, in modo tale che l’acetone “bagni” la polvere per circa un quarto d’ora.

Decorso questo lasso temporale, si deve provvedere a rimuovere la carta stagnola da ogni dito in modo tale che rimangano solo residui di polvere, che possono essere rimossi con un “colpo” di buffer o di lima.

Dip powder manicure: quali sono i vantaggi?

Concludiamo questa guida con i vantaggi del Dip powder manicure:

  • Manicure sempre perfetta e mani sempre curate per ogni occasione,
  • Durata che eccede le 3 settimane,
  • Personalizzazione del risultato e dell’intensità cromatica desiderata
  • Procedura di applicazione veramente rapida,
  • Le polveri acriliche colorate sono inodori e disponibili in numerosi colori,
  • Addio lampada a raggi UV!

CONDIVIDI