Micosi delle unghie: come curarla

micosi unghie

L’onicomicosi o la micosi delle unghie è una patologia di natura infettiva che colpisce una o più unghie delle mani e dei piedi ed è cagionata da batteri e funghi. Non si tratta solo di un problema estetico, ma comporta problemi non indifferenti nel curarla, oltre a dolori intensi. Per questo, è importante seguire una guida che aiuti a comprendere quali sono i validi rimedi per curare la micosi delle unghie.

Micosi delle unghie: cause e fattori di rischio

La micosi delle unghie o onicomicosi è una patologia di natura infettiva che colpisce le unghie delle mani e dei piedi: si presenta a causa di un fungo o di un batterio che comporta un’alterazione cromatica e della forma del rivestimento ungueale.

Oltre al cambiamento del colore, dal rosa naturale al griglio-giallastro, l’unghia tende ad inspessirsi e, nei casi più gravi, presenta la comparsa di macchie, una maggiore fragilità e la tendenza a “sfaldarsi”.

Dunque, la principale causa della micosi delle unghie è il proliferare di un fungo appartenente al gruppo dei dermatofiti, ma anche le stesse muffe e lieviti possono favorire la proliferazione di infezioni micotiche.

Esistono fattori di rischiosità che incidono maggiormente sulla comparsa della micosi delle unghie e sono ascrivibili:

  • alla riduzione dell’efficienza della microcircolazione,
  • al calo delle difese immunitarie,
  • all’avanzare dell’età,
  • alla sudorazione,
  • all’uso di calze e scarpe che impediscono la traspirazione
  • alle piccole lesioni della pelle o delle unghie,
  • alla cattiva igiene.

Come rimediare alla micosi?

Per curare la micosi delle unghie è importante rivolgersi ad un medico specialista che esegua una valutazione ad hoc prima di prescrivere la cura.

In commercio, è possibile acquistare farmaci ad uso topico (creme) i cui principi attivi antimicotici aiutano a risolvere gradualmente il problema. Tra i principali si consiglia l’acquisto di:

  • ciclopirox (Batrafen),
  • tioconazolo (Trosyd),
  • amorolfina (Onilaq, Locetar)

Devono essere utilizzati nei casi meno gravi e richiedono un ciclo di cura di mesi, a volte, anche di anni. Sul foglietto illustrativo di ogni antimicotico, è bene leggere la posologia giusta da applicare sull’unghia affetta da micosi.

Oltre ai farmaci ad uso topico, nei casi più gravi, è possibile che il medico prescriva l’utilizzo di farmaci ad uso orale come l’itraconazolo (Sporanox®, Triasporin®) e la terbinafina (Lamisil®), i quali devono essere assunti per un periodo di tempo che varia da due a quattro mesi.

Occorre avere pazienza prima che l’unghia ricresca sana, forte e di colore rosa, per questo è importante prestare la massima attenzione anche all’igiene quotidiana. Evitare di esporre le mani e/o i piedi vicino a fonti di calore ed all’umidità.

Come sempre vi ricordiamo che è sempre opportuno richiedere il parere del vostro medico di famiglia, la micosi è comunque una patologia infettiva.

Fonte immagine: iran.it

PANORAMICA RECENSIONE
Micosi delle unghie: come curarla
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO