Ogni quanto lavare i capelli

ogni-quanto-lavare-i-capelli

Ogni quanto lavare i capelli? Tutti i giorni oppure c’è bisogno di una pausa tra un lavaggio e l’altro? Non ci sono risposte giuste o sbagliate, dipende dalla tipologia del capello e anche dai prodotti che vengono utilizzati. Scopriamo insieme ogni quanto lavare i capelli e gli errori da non fare.

Tipologia di capello

Prima di capire quante volte i capelli debbano essere lavati in una settimana è corretto capire la tipologia che si possiede. Non è un quesito banale, ma ogni persona ha uno stile di vita – tipologia di capello – forma del cuoio capelluto e ambiente in cui si vive che formano i fattori per rispondere alle varie domande.

Si vive in città oppure in un ambiente dall’aria pulita? Si suda molto facendo sport oppure si lavora in ambienti dove ci si sporca tutti i giorni? Insomma, la prima cosa da fare è una analisi su quale sia il proprio stile di vita e le abitudini che mettono a dura prova i capelli.

Ogni quanto lavare i capelli?

Una volta risposto alle domande del primo punto, gli esperti del settore indicano che sarebbe opportuno lavare i capelli due volte alla settimana. Naturalmente se i capelli sono ricci e molto lunghi allora si può optare per una sola volta alla settimana.

Ma allora perché alcuni professionisti del settore consigliano di lavarli tutti i giorni? Come accennato è bene osservare il tipo di chioma e quali siano tutte le azioni giornaliere svolte.

Le persone che tendono ad avere una cute grassa, può optare per un lavaggio giornaliero leggero con l’aiuto di uno shampoo non aggressivo che non danneggi la cute. Se, al contrario, i capelli sono tendenti al secco allora è preferibile lavarli due volte alla settimana con dei prodotti nutrienti ed idratanti in aggiunta a prodotti specifici.

Come si lavano correttamente i capelli

Se si ha l’abitudine di andare dal parrucchiere una volta alla settimana, si noterà un capello più sano e nutrito. Ma per chi invece avesse l’abitudine di lavarseli in casa è bene imparare un metodo di lavaggio corretto che non danneggia i capelli.

Prima di tutto i capelli vanno bagnati prima dello shampoo (al contrario le fibre verrebbero danneggiate). Poi le dosi utilizzate di prodotto dovranno essere minime e l’acqua tiepida sempre per non stressare cute e capello.

L’ultimo risciacquo deve essere fatto con l’acqua fredda, ideale per riattivare la circolazione del sangue e rendere i capelli luminosi. Successivamente tamponare delicatamente i capelli con l’asciugamano asciutto e applicare un prodotto che protegga dal calore di phon e piastre.

4 errori da non fare mentre si lavano i capelli

La frequenza di lavaggio capelli dipende quindi dalla tipologia e stile di vita. In ogni caso è bene non commettere questi errori:

  • I capelli vanno lavati senza fretta ed è necessario che i componenti dello shampoo facciano il loro effetto.
  • I prodotti due in uno non sono ottimali. Shampoo e Balsamo svolgono due azioni differenti ed è bene avere due prodotti separati.
  • I capelli bagnati sono fragili e per questo motivo non andrebbero spazzolati in maniera aggressiva ma molto delicatamente.
  • Lo shampoo secco è utile ma da utilizzare solo in casi estremi. Il giorno dopo la chioma deve essere lavata e idratata.

(Fonte Immagine: Pixabay)

CONDIVIDI