Permanente ai capelli fa male?

Permanente ai capelli fa male
Permanente ai capelli fa male

La permanente ai capelli è un trattamento aggressivo che può comportare certi rischi.

È un trattamento vantaggioso perché aiuta ad avere una capigliatura riccia che appare anche più folta, per questo consente di donare più volume ai capelli.

La permanente è un trattamento chimico che non è adatto a tutte, per questo è meglio valutare quali sono i rischi per la capigliatura.

Permanente ai capelli: come funziona?

La permanente ai capelli è un trattamento che si usa per sostenere i capelli e renderli mossi o ricci: consente di dare volume ai capelli piatti e scompone la struttura molecolare naturale.

La permanente apre la cuticola dei capelli e permette alla soluzione di penetrare nella corteccia, la parte più interna della ciocca.

La lozione, che va applicata sulle ciocche, deposita idrogeno, che si attacca ai legami della struttura del capello, che vengono rotti, portando i capelli in uno stato che arriccia i fusti.

La permanente funziona su tutti i tipi di capelli, ma è meglio eseguirla su quelli naturali, mai tinti prima, altrimenti potrebbero essere troppo fragili per resistere al processo chimico.

Permanente ai capelli: è dannosa?

La permanente ai capelli può essere dannosa: i prodotti chimici utilizzati per il trattamento potrebbero essere troppo aggressivi e potrebbero sfibrare e indebolire la chioma.

Le sostanze chimiche utilizzate per la permanente rompono i legami della cisteina, una sostanza che determina la resistenza dei capelli.

Una ricerca scientifica della Boston University’s Slone Epidemiology Center ha validato la tesi che potrebbe emergere il rischio di fibroma uterino.

Lo studio è stato condotto su 23.000 donne afroamericane in età fertile.

Visto che le soluzioni chimiche vengono assorbite dalla pelle, le donne in gravidanza dovrebbero optare per una permanente leggera, che richiede un minore tempo di posa.

Permanente ai capelli: le buone regole per evitare danni

Una volta considerati gli eventuali rischi della permanente ai capelli, per evitare di danneggiare i capelli è bene ricorrere alle buone precauzioni.

Evitare di ripetere spesso il trattamento: la permanente ai capelli può durare dalle 4 alle 7 settimane ma è meglio non ripetere il trattamento più di 3 volte all’anno.

È bene affidarsi ad un professionista o al proprio parrucchiere di fiducia per eseguire la permanente: conosce i capelli e sa quali trattamenti possono essere effettuati.

Lavare i capelli con prodotti delicati ed utilizzare degli shampoo riequilibranti per rinforzare il fusto capillare alterato.

Usare maschere ricostituenti per rivestire il capello, tra cui maschere naturali a base di burro di karité o di mandorla dolce.

Per valorizzare i ricci è bene fare ricorso alle mousse volumizzanti, che dinamizzano i ricci e danno volume.

(Fonte immagine: htgetrid.com)

CONDIVIDI