Trattamenti viso con acido glicolico

0
trattamento-viso-acido-glicolico

L’acido glicolico viene impiegato nell’ambito dei trattamenti estetici e non solo. In particolare lo si trova tra i componenti di molti cosmetici ad uso domestico, quali ad esempio lozioni e creme, con concentrazioni che non superano il 3,5%.

Questa molecola che fa parte degli alfa-idrossiacidi, si estrae dalla canna da zucchero, dall’uva acerba, dal melone e dalla barbabietola da zucchero. In questo articolo in particolare vi illustriamo le proprietà dell’acido glicolico nell’ambito del trattamenti estetici per il viso.

Acido glicolico: i benefici per la pelle

L’acido glicolico aiuta a combattere numerosi inestetismi. Questo acido della frutta facilita il ricambio cutaneo attraverso l’esfoliazione della pelle. Una delle caratteristiche dell’acido glicolico è di riuscire a penetrare in profondità nella pelle, andando a innescare dei processi di rigenerazione cellulare.

In particolare va a rinnovare l’epidermide, rendendola più luminosa e levigata, andando ad eliminare le cellule morte che si trovano sulla superficie.

L’acido glicolico è contenuto nei detergenti e nelle creme per realizzare trattamenti di peeling.

Peeling all’acido glicolico

Intanto il peeling all’acido glicolico può essere effettuato sia dal medico che dall’estetista. Ci si rivolge a un dermatologo quando bisogna trattare problemi quali cicatrici da acne, smagliature e macchie brune. In tal caso verranno utilizzati prodotti che contengono l’acido glicolico fino al 70%.

L’estetista invece applicherà un peeling più superficiale per dare un aspetto più luminoso, levigato e morbido alla pelle. In questo secondo caso utilizzerà dei prodotti con una percentuale di acido glicolico inferiore al 50%.

Le soluzioni di acido glicolico vanno applicate sulla cute detersa. Il prodotto verrà distribuito, utilizzando un pennello o una garza, a cominciare dalla fronte per poi passare al resto del viso. In particolare bisognerà fare attenzione che non vada a contatto con occhi, labbra e narici.

L’acido glicolico verrà lasciato in posa per un periodo variabile, in genere dai venti ai quaranta minuti, a seconda del trattamento. Dopo la seduta verrà applicata una crema lenitiva per ridurre eventuali arrossamenti.

Nel periodo post-peeling bisognerà evitare di esporre la pelle al sole per almeno tre settimane. Mentre dal giorno successivo al peeling è possibile truccarsi, sia pure in maniera leggera. I benefici si cominciano a notare dopo 10-15 giorni dall’inizio del trattamento.

Voi avete mai provato un trattamento viso all’acido glicolico? Se vi va, raccontateci le vostre esperienze.

Fonte immagine: otiumcentrobenessere.it

PANORAMICA RECENSIONE
Trattamenti viso con acido glicolico
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO