Trattamenti viso con acido mandelico

0
trattamenti-viso-acido-mandelico

L’acido mandelico che appartiene alla famiglia degli idrossiacido (AHA), si ricava dalla mandorla amara. In particolare costituisce un ottimo nutriente per la pelle e proprio in virtù di questa sua proprietà e di altre ancora, negli ultimi anni ha trovato sempre maggiore impiego in ambito dermatologico.

Nello specifico questa molecola esercita un’azione in superficie sulla pelle, per cui può essere utilizzato come un peeling. Inoltre non essendo un fotosensibilizzante, il trattamento può praticarsi in ogni mese dell’anno.

In particolare l’acido mandelico è molto utile soprattutto al rientro dalle vacanze, in quanto svolge due funzioni fondamentali e molto utili alla salute della pelle: la idrata e la purifica donandole un aspetto più fresco e luminoso. E’ utile anche per schiarire le macchie ed eliminare le imperfezioni della pelle. D’altronde può essere impiegato per una vasta tipologia di problemi per la pelle, ad esempio può trattare l’acne anche negli adulti.

Inoltre a differenza di altri acidi, ad esempio di quello glicolico, può essere applicato anche su chi ha la pelle scura. Proprio in questo senso il suo impiego porta ad ottenere notevoli migliramenti nei casi di pigmentazione anomala della pelle.

Tornando al peeling, l’acido mandelico svolge anche un’azione batteriostatica e sebostatica. Non a caso rispetto agli altri acidi alfa-idrossi è l’unico ad evere un effetto antibiotico.

Acido mandelico per trattamento viso: come utilizzarlo

Il peeling è un trattamento rigenerante per la pelle, che permette di eliminare le cellule morte e le impurità e al contempo ne favorisce il processo di rigenerazione.

Potete effettuare il peeling con acido mandelico solo dopo la pulizia del viso, per cui non dimenticate che questo trattamento va eseguito sempre sul viso pulito.

Ecco come procedere: dovete applicare il liquido che contiene l’acido mandelico sulla superficie della pelle da trattare, evitate però il contorno occhi. Per applicarlo potete servirvi di fiocchi di cotone idrofilo, ad esempio vanno bene i dischetti struccanti, ma in mancanza potete utilizzare anche della semplice ovatta.

Tamponate su tutto il viso e lasciate agire il prodotto per qualche minuto. Rimuovete quindi con acqua fredda o tiepida. Dopo aver eseguito il trattamento con acido mandelico, non vi consigliamo di applicare altre creme, in quanto questo acido ha già notevoli proprietà lenitive. Potete eseguire questo peeling chimico con 6-8 sedute seguendo intervalli di circa 15 giorni.

Chi di voi ha mai provato un trattamento viso con acido mandelico? Lasciateci, se vi va, le vostre testimonianze nei commenti.

Fonte immagine: inran.it

PANORAMICA RECENSIONE
Trattamenti viso con acido mandelico
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO