Come prendersi cura del viso a 40 anni?

Come prendersi cura del viso a 40 anni?

A partire dagli anta, un’espressione di uso comune nella lingua italiana per indicare il compimento dei quarant’anni, il calo di produzione degli estrogeni e del progesterone velocizza il processo di maturazione della pelle del viso. L’epidermide appare più opaca, sottile, disidratata e possono comparire delle macchie scure causate dagli accumuli di melanina e all’esposizione solare. Nell’area perioculare e naso-labiale, inoltre, le rughe divengono via via più profonde e visibili. L’ovale del viso perde compattezza, elasticità e tonicità. Questo invecchiamento cutaneo rappresenta un vero e proprio incubo per milioni di donne, che vivono i primi segni del tempo come un dramma irreversibile e un qualcosa che va debellato e tenuto sotto controllo con tempestività. Se avete raggiunto la soglia dei 40 anni e desiderate scoprire come prendervi cura del vostro viso, proseguite con la lettura di questo articolo.

Invecchiamento cutaneo a 40 anni: i migliori rimedi e consigli degli specialisti

Ogni giorno milioni di donne che hanno già spento le 40 candeline cercano sui motori di ricerca rimedi validi e di comprovata efficacia contro l’invecchiamento cutaneo del viso. Prendendo spunto dalle raccomandazioni elargite dai migliori specialisti di dermatologia, nutrizione e medicina estetica, noi di Consiglibenessere abbiamo stilato per voi tutta una serie di consigli e rimedi validi.

Crema antirughe al retinolo

Il retinolo è un derivato della vitamina A noto in ambito dermocosmetico per le sua triplice azione: antiage, sebo-normalizzante ed emolliente. È un principio attivo che stimola il turnover cellulare e contrasta l’insorgenza delle rughe d’espressione. Per ottenere risultati concreti e tangibili, occorre applicare quotidianamente una buona crema o un siero a base di retinolo. Da utilizzare preferibilmente dopo la skin care quotidiana, ovvero prima di andare a letto.

L’importanza del licopene

Il licopene è uno dei carotenoidi maggiormente studiati e utilizzati in ambito dermocosmetico. Vanta una formidabile azione antiossidante in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo e il fotoinvecchiamento. Presente naturalmente in ortaggi e frutta quali pomodoro, peperoni, anguria e rosa canina, il licopene è ad oggi una validissima arma di difesa contro l’insorgenza delle rughe cutanee

L’idratazione quotidiana

Un altro prezioso consiglio per prevenire la formazione delle rughe e godere di una pelle compatta ed elastica è bere almeno 2 litri di acqua minerale naturale al dì. Con l’idratazione si riattiva il metabolismo cellulare e si incrementa la produzione naturale di collagene ed elastina. Se non sapete qual è la migliore acqua minerale che fa al caso vostro, noi ne abbiamo già parlato in questo articolo.

I trattamenti antirughe di ultima generazione

Anche la medicina estetica può venire in nostro soccorso per combattere l’invecchiamento cutaneo. Avvalendosi di strumentazioni di ultima generazione e di filler a base di acido ialuronico, i dermatologi e i medici estetici possono aiutarci a migliorare visibilmente l’aspetto delle rughe e rallentare notevolmente il processo di maturazione epidermica. Tra i trattamenti più efficaci annoveriamola biorivitalizzazione del viso, nota anche come Biolifting o Biostimolazione, e il fotoringiovanimento con il laser CO2 frazionato ablativo.
Potrebbe interessarvi anche: Cibi antiaging: come rallentare l’Invecchiamento con gli alimenti giusti e ricette deliziose

Potrebbe interessarvi anche: Come ringiovanire il viso a 50 anni

 

(Fonte immagine: Pixabay)
CONDIVIDI