Trattamento anticellulite a base di sale: come funziona?

0
trattamento-anticellulite-a-base-di-sale

Il sale non serve soltanto a insaporire i nostri piatti, ma può trovare impiego anche in preparazioni e rimedi fai da te per contrastare la cellulite. D’altronde anche nei centri benessere vanno sempre più diffondendosi dei trattamenti specifici a base di sale, ad esempio l’haloterapia che consiste nell’assorbimento di particelle marine.

Dopo aver parlato degli impacchi di caffè, delle migliori creme anticellulite, pressoterapia e linfodrenaggio, oggi vi suggeriamo come utilizzare il sale in chiave anticellulite per sfruttare al meglio tutte le sue proprietà.

Scrub al sale

Scegliete il sale integrale, non quello raffinato. Quello grosso va utilizzato su gambe e glutei, mentre quello fine usatelo sulle parti più sensibili della pelle, quindi viso, petto e l’interno coscia. Al limite potete anche miscelare un po’ di questo e un po’ di quello per realizzare uno scrub che non sia nè troppo delicato nè troppo forte! Riponete il sale in un contenitore quindi aggiungete un olio nutriente. Avete in questo senso solo l’imbarazzo della scelta. Tra i migliori vi consigliamo l’olio di mandorle dolci, ai vinaccioli, oppure al cocco, all’avocado oppure oliva o girasole. Mescolate il tutto fino a quando non si formerà un composto dalla consistenza simile a una crema. Per mescolare gli ingredienti utilizzate un cucchiaio di legno o di plastica. A questo punto non dovete fare altro che applicare il composto sul corpo con dei massaggi circolari. Risciacquate quindi con acqua tiepida.

Questo scrub ha un effetto anticellulite in quanto vi libera dalle cellule morte e dalle tossine, favorendo in tal modo la rigenerazione della pelle. Inoltre stimola la microcircolazione che è fondamentale per evitare il ristagno dei liquidi, una delle cause della cellulite.

Bagno al sale

Vi occorrono degli estratti marini concentrati che hanno un effetto drenante. In particolare i più indicati sono il sale del mar Morto, che combatte la formazione dei cuscinetti adiposi, il sale rosa dell’Himalaya che libera i tessuti dall’eccesso di liquidi e il sale di Cervia che ha un effetto sia drenante che rivitalizzante.

Nel sale del mar Morto vi è una elevata concentrazione di potassio e di magnesio. In particolare quest’ultimo, che viene assorbito per osmosi attraverso la pelle, svolge una specifica azione antinfiammatoria che si rivela molto utile nel contrastare la cellulite.

Per preparare questo bagno al sale dovete procurarvi 500 grammi di sale del mar Morto che potete reperire in farmacia o in erboristeria. Quindi lo verserete in acqua molto calda per farne sciogliere i cristalli, poi aggiungete acqua fredda e portate a temperatura intorno ai 36-38 gradi. Immergetevi nell’acqua per circa 15 minuti quindi passate al risciacquo. Effettuate questo ciclo di 5 bagni a distanza di tre giorni l’uno dall’altro.

PANORAMICA RECENSIONE
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO