Trattamento anticellulite a infrarossi

0
trattamento-anticellulite-infrarossi

La scienza moderna mette a disposizione delle donne che soffrono di cellulite delle tecniche all’avanguardia per contrastarla efficacemente. Uno degli ultimi ritrovati in questo campo per mettere ko il più diffuso inestetismo del sesso muliebre, consiste nell’impiego dei raggi infrarossi. In questo articolo andremo a considerare nello specifico quali vantaggi si possono ottenere dall’impiego di questa metodica.

Raggi infrarossi: in che modo contrastano la cellulite

Sono sempre più utilizzati in ambito estetico in quanto riuscendo a penetrare in profondità, favoriscono la vasodilatazione e quindi migliorano sia la circolazione venosa che quella linfatica. In particolare va sempre più diffondendosi il trattamento anticellulite con il NIR, (sta per Near to infrered), che grazie all’utilizzo di una luce a infrarossi aumenta il calore sottocutaneo, andando in tal modo ad innescare la produzione di collagene. L’effetto più immediato che si ottiene è proprio l’attenuazione della buccia d’arancia.

L’utilizzo dei raggi infrarossi si rivela quindi una delle tecniche più efficaci al fine di contrastare il ristagno dei liquidi in eccesso nei tessuti, in particolare nelle zone più a rischio cellulite, quali addome gambe e glutei. Il valore aggiunto apportato da questa metodica è dato dall’energia termica prodotta dai raggi infrarossi. In pratica queste vibrazioni elettromagnetiche producono una vibrazione anche a carico delle cellule, consentendo in tal modo di equilibrare il rapporto tra metabolismo cellulare ed extracellulare. Il miglioramento della circolazione porta a una maggiore ossigenazione delle cellule e quindi ne viene favorito il naturale ricambio. Inoltre non va dimenticato che un trattamento anticellulite a base di raggi infrarossi produce energia termica che innesca una sudorazione positiva, che consente la depurazione del corpo dalle scorie (quali ad esempio gli acidi urici), che alterano i processi metabolici e quindi indeboliscono l’organismo. Fondamentalmente i raggi infrarossi producono due effetti: grazie alla quantità di calore sono in grado di sciogliere il grasso sottocutaneo e riattivano la circolazione.

Il trattamento viene spesso completato con l’applicazione di un massaggio che viene praticato con prodotti specifici per ottenere il massimo dalla terapia. Tuttavia dopo un trattamento a raggi infrarossi bisogna curare il tono muscolare con la pratica di un’attività fisica, altrimenti la cellulite tornerà a ripresentarsi.

PANORAMICA RECENSIONE
Trattamento anticellulite a infrarossi
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO