Come fare un trattamento viso al ferro

0
trattamento-viso-ferro

Le maschere di bellezza sono un vero e proprio toccasana per il viso in quanto aiutano a pulire in profondità la pelle, donandole un aspetto più luminoso. In questo articolo in particolare vi parleremo di come fare una maschera al ferro e dei benefici che procura alla pelle.

Maschera al ferro

Anzitutto è un trattamento di bellezza messo a punto dalla Dermophisiologique nel lontano 1975. Intanto si compone di tre fasi: l’applicazione della crema maschera al ferro, un magnete e uno speciale tonico per la pelle. Vediamo le varie fasi in dettaglio.

La prima fase consiste nell’applicare la crema maschera con un massaggio, ma solo dopo che è stata effettuata una prima detersione al viso. Tale maschera contiene delle finissime e speciali particelle ferrose di forma ovale che riescono a penetrare nei tessuti in profondità, mediante i pori e i canali pilosebacei. Fondamentale in questo senso è il massaggio che contribuisce in maniera determinante all’assorbimento del prodotto. Non è richiesto un tempo in posa, nel momento in cui termina l’applicazione si passa quindi alla rimozione della maschera.

La rimozione viene effettuata con uno speciale magnete che calamita le particelle di ferro. In particolare il campo di attrazione magnetica che si crea tra il pelo e le particelle ferrose è in grado di stimolare la sintesi di nuovo collagene da parte delle cellule della pelle. Il magnete inoltre va a migliorare anche la circolazione sanguigna, nonché rimuove le tossine accumulate nei tessuti. Questo si deve al fatto che le particelle ferrose è come se andassero a massaggiare le pareti dei capillari, riattivandone la circolazione a livello superficiale.

Dopo il passaggio del magnete, quindi i pori sono liberi da impurità e anche la pelle è detersa. Inoltre con l’assottigliamento dello strato corneo più superficiale si previene anche la formazione di comedoni che possono dar luogo ad infezioni. La maschera senza le particelle di ferro, per effetto della cera d’api e dell’olio di ribes nero, ricco di antiossidanti ovvero di omega 3 e 6, svolge un’azione lenitiva.

Infine si applica il tonico che serve a ad eliminare le impurità che sono state catturate dalla crema e al contempo ha un effetto rinfrescante. I risultati di questo trattamento si notano immediatamente sulla pelle del viso, ma si può dire che giorno dopo giorno la pelle sarà sempre più luminosa ed elastica.

Maschera di ferro: a chi è indicata

Il trattamento in particolare è indicato a chi presenta una pelle delicata, sensibile, sottile che tende facilmente a desquamarsi, arrossarsi o infiammarsi, ed anche a chi soffre di seborrea e di acne in quanto è un trattamento che va a rinforzare il film idrolipidico della pelle, oltre che riequilibrare la produzione di sebo.

PANORAMICA RECENSIONE
Come fare un trattamento viso al ferro
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO