Unghie fragili: cause e rimedi naturali

unghie-fragili

Non basta solo una manicure accurata quando si tratta della bellezza delle nostre mani, poiché tutto parte dalla salute delle unghie. Inutile comprare smalti di qualità se le unghie appaiono smorte, deteriorate e senza splendore. Un’unghia deteriorata e debole non è solo antiestetica. Può essere anche il sintomo di un disturbo o di alcune carenze alimentari su cui è bene indagare. Il nostro corpo è sempre specchio di patologie o disagi più profondi e, anche osservando lo stato delle nostre unghie, possiamo scoprire se siamo perfettamente in salute o meno, ed ovviare alla situazione.

Le unghie sono costituite dal 98% da cheratina, che non è altro che una proteina dell’acqua che dona loro forza e resistenza, ma non solo. Sono costituite anche da proteine e zolfo. L’assenza di questi minerali e di queste sostanze vitali per l’unghia o una loro carenza nell’organismo porta, inevitabilmente, ad un imbruttimento delle unghie e ad una loro precoce “morte”.

Le cause dell unghie fragili

unghie-fragili-cause

La cause delle unghie fragili sono di diversa natura. La fragilità delle unghie può essere causata da una carenza vitaminica, che andremo ad ovviare iniziando una dieta adeguata, oppure da cause più profonde.

Far resuscitare le unghie, è semplice. Basta comprendere quali siano le carenze vitaminiche da cui siamo afflitti, anche in base all’aspetto delle unghie stesse. Se sulla superficie dell’unghia compaiono macchie bianche, potremmo essere carenti di calcio o di proteine. Le striature sulla superficie dell’unghia, invece, sono sinonimo di una carenza di vitamina B. Se le unghie appaiono giallastre, potremmo avere dei disturbi al fegato o soffrire di psoriasi se esse presentano delle macchie rossastre. Inoltre, se le unghie tendono a sfaldarsi, ingiallirsi e a crescere, orrendamente, su più strati, potremmo essere affetti da onicomicosi e dovremmo rimediare applicando sull’unghia gel specifici ed effettuare pedicure ricorrenti. Disfunzioni tiroidee possono alterare l’aspetto delle unghie così come le disfunzioni ormonali possono compromettere la normale produzione di cheratina e portare l’unghia al suo deterioramento. Altre infezioni, di varia causa, possono rendere le unghie più fragili e meno lucenti.

A volte, alla base di unghie antiestetiche, c’è solo un terribile vizio. Sto parlando dell’onicofagia, che colpisce uomini e donne in egual maniera, rovinando, inesorabilmente, l’aspetto delle nostre mani. Per smettere di mangiarsi le unghie esistono specifici smalti, noti ai più per il cattivo sapore che lasciano in bocca, con l’intento preciso di farci passare la voglia di farlo, ma, diciamocelo, non è sempre facile abbandonare i vizi.

Anche l’uso dei tacchi, ad esempio, può determinare una crescita errata dell’unghia, causare il problema dell’unghia incarnita e persino portare ad onicomicosi. I tacchi sono meravigliosi, ma è sempre bene non abusarne.

I trattamenti estetici errati o troppo aggressivi possono minacciare la superficie dell’unghia. È sempre meglio non abusare delle ricostruzioni in gel che, col tempo, tendono a stressare, inutilmente, l’unghia naturale.

Per ovviare alle carenze di Vitamina H presente nelle unghie si possono assumere determinati alimenti, quali legumi e latte. Lo zinco, invece, si trova nelle uova, nei formaggi e nel pesce. Spesso cambiare dieta è abbastanza per una nuova lucentezza ed unghie naturali ma sane e belle.

Se ciò non dovesse bastare, esistono rimedi naturali per imbellire le unghie e rinforzarle. La silicea è un rimedio naturale efficacissimo per le unghie che si spezzano così come il lievito di birra. La Graphite è adatta, invece, alle unghie che si sbriciolano anche a causa di onicomicosi. La Thuya può essere utilizzata per le unghie che si sfaldano in continuazione ed abitualmente. È importante rendere sempre emolliente e nutrita l’unghia con impacchi di olio d’oliva, di creme nutrienti o di limone, eseguiti giornalmente. Preferite gli smalti medicali agli smalti normali se le vostre unghie sono particolarmente stressate e deboli, al fine di non infierire ulteriormente e, mi raccomando, non tagliate mai le unghie con le forbicine, ma limatele. Un consiglio semplice, ma che è d’oro!

E, voi, avete controllato lo stato delle vostre unghie?

Fonte immagini: ilgiornale.it; belleetlu.wordpress.com

PANORAMICA RECENSIONE
Unghie fragili: cause e rimedi naturali
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO