Acquagym: quando si vedono i risultati?

0
acquagym-risultati

Intanto acquagym non significa altro che ginnastica in acqua. Come indica il termine, si tratta di una ginnastica in acqua, principalmente in piscina. Gli esercizi vengono effettuati a bordo vasca, per cui sono rivolti veramente a tutti, in quanto non è necessario saper nuotare. L’acquagym è da evitare in presenza di controindicazioni, quali allergie al cloro, disturbi della circolazione sanguigna e nel caso di insufficienza respiratoria.

Gli esercizi in particolare sono indicati sia per le ragazze, ma anche per le donne non più giovani, in quanto gli allenamenti in acqua permettono di non gravare nè sulla schiena nè sulle articolazioni. In questo articolo andremo ad esaminare gli effetti che è possibile ottenere con questo tipo di ginnastica e soprattutto dopo quanto tempo si vedono i primi risultati.

Acquagym: i benefici

Intanto la pratica di questa ginnastica consente di ottenere un miglioramento, sia del tono che dell’elasticità muscolare. I muscoli risulteranno allungati e modellati. L’acquagym rassoda i glutei, fa il ventre più piatto, rinforza la schiena, rende gambe braccia e cosce affusolate. Inoltre si assisterà anche a un aumento della forza, che non sarà accompagnato da ipertrofia muscolare (ingrossamento dei muscoli), risultato che peraltro non sarebbe gradito alle donne.

L’acquagym attiva la circolazione linfatica e quindi produce un drenaggio dei liquidi in eccesso, in tal modo si contrasta la ritenzione idrica, la formazione di varici agli arti inferiori ed anche l’ipertensione viene tenuta sotto controllo. Inoltre è possibile ottenere dei sensibili miglioramenti in caso di artrosi, grazie ai movimenti dolci praticati in acqua che consentono di ‘sciogliere’ le articolazioni.

Acquagym: per chi è indicato

Questo tipo di ginnastica in particolare è indicata alle donne che hanno superato i 50 anni di età, che vogliano mantenersi in forma andando a snellire i punti critici, oltre che migliorare l’elasticità dei muscoli. Inoltre grazie al massaggio effettuato dall’acqua è possibile contrastare uno degli effetti più odiati e temuti della cellulite, ovvero la formazione della buccia d’arancia.

Acquagym: quando si vedono i primi risultati

Per ottenere i primi risultati è sufficiente allenarsi due volte a settimana. Fondamentale è quindi non saltare gli allenamenti, perché come in ogni attività fisica la costanza è fondamentale. In questo senso dal secondo mese otterrete i primi risultati: ovvero modellamento della silhouette, miglioramento della circolazione sanguigna, rinforzamento della muscolatura e della capacità cardio-vascolare.

PANORAMICA RECENSIONE
Acquagym: quando si vedono i risultati?
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO