Andare in bicicletta: benefici e come scegliere il modello perfetto

andare in bicicletta benefici

Quella dell’andare in bicicletta è una tipologia di attività aerobica che regala numerosi benefici, comprovati da moltissimi studi scientifici. Si potrebbe dire che in realtà qualsiasi sport, se praticato correttamente fa bene alla salute, ed il concetto è veritiero. Ma il vantaggio primario offerto dalla bici è proprio questo: senza necessariamente praticarla come sport, è possibile godere dei benefici che vedremo tra poco. Vediamo insieme quali sono e come scegliere la bicicletta perfetta.

Andare in bicicletta: benefici

Come anticipato, un’attività fisica regolare e quotidiana di 20/30 minuti al giorno utilizzando la bicicletta, permette di godere di una serie di benefici psicofisici. La bici fa bene:

  • al cuore;
  • alla forma fisica e alla linea;
  • alla mente;
  • al sonno;
  • al sesso;
  • all’ambiente e al portafoglio;
  • all’umore in generale;

Il cuore è un organo che deve essere allenato costantemente, quindi andare in bicicletta aiuta a rendere più efficiente tutto il sistema cardiocircolatorio. Un allenamento costante inoltre, senza che questo debba essere necessariamente troppo pesante, contribuisce positivamente sulla forma fisica generale, nonché sulla linea. 

Ma come abbiamo detto, i benefici non sono solamente di natura fisica, ma anche psichica. Sono numerose infatti le ricerche che attestano come, pedalando regolarmente, migliorino anche le performance mentali. Senza entrare eccessivamente nel dettaglio, basti sapere che l’esercizio fisico è in grado di stimolare la nascita di nuove cellule nella zona dell’ippocampo del cervello, ovvero quella responsabile della memoria.

Per coloro che hanno la fortuna di recarsi in un luogo di lavoro non troppo lontano inoltre, uno dei benefici possibili riguarda il portafoglio, perché a differenza di altri mezzi di locomozione, la bicicletta non ha costi. E non dimentichiamo nemmeno come quella della bici sia un tipo di mobilità eco-sostenibile, che in un’epoca di pensiero green, è un fattore da non sottovalutare.

Altre ricerche infine hanno dimostrato come l’esercizio fisico svolto con la bicicletta sia in grado di favorire l’addormentamento, aumentando anche il tempo del sonno stesso. Infine, ma non da ultimo, un cuore allenato è in grado di pompare una quantità maggiore di sangue, e come risaputo l’erezione maschile è stimolata proprio da questo fattore. Quindi, andare in bicicletta, fa bene anche al sesso.

L’importanza di una buona bicicletta

La bicicletta deve essere considerata come una preziosa alleata. Una volta compresi i notevoli benefici che possono derivare da un’attività fisica regolare, ora è opportuno soffermarsi proprio su tale mezzo, e su quali requisiti deve avere. In commercio ovviamente possiamo trovare migliaia di modelli, più o meno economici, destinati a differenti tipologie di utilizzo. 

La bici deve innanzitutto essere sicura e robusta, perché in caso contrario, può rivelarsi davvero pericolosa, sia nei percorsi urbani, che in quelli più estremi. Il consiglio è quello di evitare l’acquisto di modelli troppo economici, perché solitamente hanno un telaio in acciaio, resistente ma eccessivamente pesante. In altre parole, si rischia di fare più fatica del dovuto.

Le migliori bici da corsa, ad esempio, hanno telai realizzati in alluminio oppure, in caso di modelli professionali, in fibra di carbonio. Questi materiali sono notevolmente più leggeri rispetto all’acciaio, senza che vengano però pregiudicate le caratteristiche di stabilità e robustezza.

Freni e sospensioni

Quello della bicicletta è un mondo davvero vasto. I fattori da considerare per un acquisto sono quindi moltissimi. Una volta identificata la tipologia d’interesse, se city bike, MTB o da corsa, si deve prestare attenzione ad alcune caratteristiche specifiche della categoria scelta. Ad esempio, le mountain bike, è bene siano dotate almeno di una sospensione anteriore, in grado di aumentare la fluidità di marcia sui terreni più accidentati. Il medesimo discorso è applicabile anche ad una bicicletta cittadina.

Un fattore invece comune a tutte le famiglie di biciclette, è quello dell’impianto frenante utilizzato. La miglior scelta possibile è quella di affidarsi ai freni a disco, sicuramente più performanti rispetto agli obsoleti e meno prestazionali V-Brake.

CONDIVIDI