Artiglio del diavolo: che cos’è e i suoi benefici

0
artiglio del diavolo

L’artiglio del diavolo è una pianta che appartiene alla famiglia delle Pedaliacee. Si tratta di una pianta erbacea perenne tipica dell’area africana meridionale e orientale, non è raro trovare la pianta nell’altopiano sudafricano del Transvaal, nelle aree desertiche e in quelle della savana.

L’artiglio del diavolo ha le seguenti caratteristiche:

  • germogli di radice tuberosa che aderisce alla terra
  • foglie erette, picciolate, carnose e lobate
  • fiori color porpora, singoli
  • frutti legnosi, frastagliati, con spine uncinate, che portano alla memoria proprio degli artigli

E’ una pianta le cui proprietà erano note in varie aree del mondo sin dai tempi più antichi e sovente essa veniva impiegata nella cura della persona. Vediamo, insieme, le proprietà benefiche dell’artiglio del diavolo.

Le proprietà dell’artiglio del diavolo

artiglio del diavolo proprietàL’artiglio del diavolo è un rimedio erboristico naturale che viene utilizzato da molti secoli nella medicina tradizionale dei popoli sud-africani e il suo utilizzo si rivolge ai problemi del sistema osteo-articolari. Ha un’efficacia analgesica e anti-infiammatoria.

E’ stato dimostrato grazie ad alcuni studi condotti che è un ottimo rimedio nelle situazioni che causano dolore e infiammazione come tendiniti, osteoatrite, artrite reumatoide, mal di schiena, mal di testa da artrosi cervicale, dolori generici alla cervicale, contusioni, sciatica, artrite, artrosi.

Le proprietà medicinali dell’artiglio del diavolo pare siano state scoperte dalle differenti popolazioni del sud dell’Africa che la impiegavano al fine di trattare:

  • problemi digestivi
  • reumatismi
  • artriti
  • ridurre gli stati febbrili

Gli impieghi di questo prodotto sono diversi. In realtà sono sia interni che esterni, molto dipende dal consiglio medico che viene fornito proprio sulla tipologia di impiego che possa aiutare la persona, ecco perché è indispensabile rivolgersi al proprio medico prima di acquistare questa sostanza.

L’artiglio del diavolo per uso interno è possibile reperirlo in commercio come tintura madre, capsule o compresse. L’assunzione deve essere effettuata sotto stretto controllo medico e in linea generale il trattamento non deve essere prolungato, quindi l’impiego sarà massimo di due settimane.

Per l’uso esterno la formulazione è quella della crema, sia in pomata che in Gel, e l’utilizzo è valido per quanto attiene a problemi quali le infiammazioni articolari.

Artiglio del diavolo: controindicazioni

Esisotono alcune artiglio del diavolo controindicazioni:

  • nei soggetti che soffrono di diabete
  • nei soggetti che soffrono di gastrite e ulcera duodenale
  • fortemente sconsigliato in gravidanza
  • nei soggetti che assumono farmaci anticoagulanti.

Artiglio del diavolo: dove acquistarlo

L’artiglio del diavolo, come detto in precedenza, deve essere assunto sotto stretto controllo del medico. E’ facilmente reperibile nelle para farmacie ma anche su internet sotto tutte le sue forme, dalla pomata, al gel, alle capsule.

Fonte immagini: riza.it; estrattoidroenzimatico.it

PANORAMICA RECENSIONE
Artiglio del diavolo: che cos'è e i suoi benefici
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO