Benefici dello zolfo nella cosmesi

crema allo zolfo

Lo zolfo è un elemento naturale molto importante per il nostro organismo. Si tratta infatti di un componente essenziale per gli uomini e per tutti gli esseri viventi. È presente nel nostro organismo in due amminoacidi come la cisteina e la metionina ed in una serie di proteine, vitamine (biotina e tiamina), di coenzimi e così via. 

Lo zolfo è particolarmente importante per la costruzione del tessuto connettivo ed è fondamentale per la formazione di peli, capelli, unghie, cartilagini e acidi biliari. La sua importanza era già nota nei secoli precedenti. Nel IX secolo a.C. veniva utilizzato ad esempio nella medicina per combattere diversi disturbi. In Cina, nel XII secolo, venne utilizzato per creare la polvere da sparo mentre a partire dal XVII secolo in Sicilia iniziò l’estrazione dello zolfo presso le solfatare della zona di Caltanissetta. Essendo un minerale non metallico è possibile trovarlo in forma pura nelle regioni caratterizzate da vulcani attivi oppure sorgenti sulfuree. 

Le proprietà curative dello zolfo

Come detto in precedenza lo zolfo è molto importante per la formazione di cartilagini, unghie, peli e capelli e per il corretto funzionamento del tessuto connettivo. Lo zolfo esercita un ruolo fondamentale anche in altri sistemi del nostro corpo, come ad esempio il metabolismo. Inoltre i due amminoacidi principali che lo contengono, ossia la metionina e cisteina, svolgono un ruolo primario per quanto riguarda i bisogni fisiologici essenziali nel corpo umano. La carenza di zolfo nel nostro organismo può determinare una serie di problemi come dolori, infiammazioni e patologie muscolari e scheletriche. 

Lo zolfo nella cosmetica

Grazie alle sue numerose proprietà benefiche lo zolfo è spesso utilizzato in ambito cosmetico. Sul mercato è possibile trovare infatti diversi prodotti a base di zolfo, come le creme allo zolfo Supersapone Tabiano. Molti prodotti cosmetici a base di zolfo svolgono azioni per il benessere generale di tutto il corpo, arrivando anche a esercitare sulla pelle un’azione analgesica e antinfiammatoria.

Se assorbito per via cutanea, infatti, lo zolfo può avere proprietà analgesiche, decontratturanti e miorilassanti. Inoltre aiuta a preservare la cartilagine dal logoramento. Grazie allo zolfo le creme riescono a ricompattare il derma dando il giusto grado di elasticità e tonicità alla pelle. In alcuni casi viene utilizzato per contrastare disturbi cutanei come l’acne, la seborrea, la psoriasi e le varie forme di micosi grazie alle sue proprietà di catalizzatore e assorbitore.

Lo zolfo viene spesso utilizzato in saponi per ottenere una pelle sensibilmente migliorata, soprattutto nel caso di pelli molto grasse ed in presenza di acne. 

In diverse zone d’Italia sono nate alcune aree intorno alle sorgenti di acque termali ricche di zolfo, ossia sulfuree. Gli esperti consigliano vivamente di concedersi bagni presso le terme in caso di affezioni respiratorie ma anche in caso di disturbi reumatici ed infiammazioni articolari. 

CONDIVIDI