Biancospino, le proprietà e i benefici di questa pianta magica

biancospino

Se fossimo in Grecia, intorno al 1000 o al 500 a.C., e dovessimo organizzare il nostro matrimonio, dal fioraio non ordineremmo rose, fiore d’aranci o gigli. Ordineremmo un semplice, ma allo stesso tempo bellissimo, biancospino, utilizzato all’epoca per adornare gli altari durante le cerimonie nuziali.

Per i romani invece questa pianta era dedicata alla dea Flora, che regnava nel mese di maggio, quello della castità e delle purificazioni, rappresentati dal bianco dei fiori.

La centralità del biancospino dura fino al medioevo, quando in tutti i mesi di maggio lo si piantava al centro del paese, adornandolo e danzandovi intorno, per dare prosperità al paese, per richiedere fertilità, per scacciare le crisi.

Proprietà biancospino

bacche biancospino

Oggi il biancospino è noto soprattutto per le sue proprietà benefiche in salute. La chiamano “la pianta del cuore”: le sue foglie e i suoi fiori contengono una miscela di flavonoidi, antiossidanti potentissimi, utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e nella lotta al colesterolo. Potente è quindi l’attività cardioprotettiva del biancospino, che porta alla dilatazione delle arterie coronariche, migliorando l’afflusso e riducendo la pressione arteriosa.

Presente anche un grande percentuale di vitexina, principio attivo che agisce come spasmolitico, sedativo e ansiolitico naturale. Un’azione sedativa e rilassante che è utile soprattutto nei pazienti molto nervosi e agitati, riducendo agitazione, nervosismo, angoscia e insonnia.

La tisana di biancospino

Per tutte queste proprietà, in molti preparano e consigliano una tisana di biancospino prima di andare a dormire. Basta un cucchiaio di bacche di biancospino, appositamente schiacciate, 1 cucchiaio di foglie e fiori tritati, una tazza di acqua bollente e 3 gocce di limone.

Solo in un caso il biancospino può presentare controindicazioni ed è quello dei pazienti affetti da pressione bassa e, inoltre, se si assumono ipotensivi di sintesi prima di assumere biancospino è bene consultare il proprio medico curante.

Un pizzico di magia…

Pensate che basti così? Ebbene no, il biancospino ha anche proprietà magiche!

Secondo le usanze celtiche, questa pianta non viene mai colpita dai fulmini, così si riparavano sotto i suoi rami durante i temporali. In virtù di questa facoltà, si appendevano rami di biancospino fuori dalle case, delle stalle e dei fienili, per scacciare fulmini e spiriti maligni, assicurando armonia, gioia, amore e prosperità all’interno dell’abitazione. Altra proprietà magica del biancospino era quella di proteggere le sorgenti e le acque sacre, di cui era considerato Guardiano.

Insomma, dopo la tisana, mettete un po’ di biancospino fuori dalla vostra porta. Non si sa mai…

Fonte immagini: ideegreen.it; flickr.com

CONDIVIDI