Caffè: cos’è e i suoi benefici

caffè pianta

La pianta del caffè fa parte della famiglia delle Rubiacee ed è originaria dell’Etiopia ma viene coltivata anche in molte regioni dell’Asia, dell’Africa e dell’America. In Italia non è possibile la coltivazione a causa del clima ma alcuni esemplari si trovano, a volte, negli orti botanici.

Può raggiungere un’altezza di 8 metri ma, in coltivazione, non supera i 2 metri. Il fusto si presenta eretto con rami aperti dall’aspetto cespuglioso. I fiori della pianta di caffè sono di color bianco e leggermente profumati mentre i frutti, ossia le bacche, sono di 2 cm e contengono due semi verdognoli.

Secondo una tradizione popolare venne scoperto per puro caso a causa di un incendio divampato su una collina dove sorgeva spontanea la pianta del caffè. Il profumo attirò la popolazione che raccolsero le bacche e ne ottennero la nota bevanda. Il caffè si diffuse in Occidente solo a partire dalla metà del Seicento fino a diventare un vero e proprio culto.

Le proprietà del caffè

Non si direbbe ma le proprietà del caffè sono moltissime. Per prima cosa bisogna dire che l’etimologia della parola fa riferimento proprio alla sua funzione di stimolante. Infatti fin da subito si è manifestato il suo potere eccitante e la sua capacità di assuefazione.

Il caffè stimola l’attività fisica e intellettuale infatti, secondo alcune ricerche, chi assume il caffè risulterebbe più intelligente e concentrato. Si consiglia di non abusare con l’assunzione: la dose giornaliera massima di caffeina è di 300mg. Il consumo di caffè sembra essere un eccellente rimedio naturale contro l’invecchiamento cellulare proprio per le sue proprietà antiossidanti.

I fondi di caffè sono un ottimo rimedio naturale. Essi possono essere impiegati in diverso modo sia contro la forfora che per combattere la cellulite. Il caffè come rimedio naturale anticellulite viene usato nella realizzazione di fanghi fai da te:

Ecco alcuni consigli su come preparare gli impacchi di caffè anticellulite.

Molteplici anche le proprietà del caffè verde, ossia i chicchi di caffè appena raccolti dalla pianta.

Caffè, controindicazioni

L’assunzione di caffè è fortemente sconsigliata nei soggetti che soffrono di colesterolo alto, gastrite, colite, ulcera e acidità di stomaco e in gravidanza. Si consiglia, inoltre, di non consumare più di due tazzine di caffè al giorno.

Uso del caffè in cucina

uso del caffè in cucina

Il caffè è un prodotto molto versatile da usare in cucina. Solitamente si pensa sia impiegabile sono nei dolci mentre si sposa bene anche in piatti salati. Ecco alcune ricette  con il caffè che potrete provare a fare a casa per stupire i vostri ospiti.

  • Coppette al caffè.

Ingredienti: ½ litro di caffè leggero, 2 cucchiai di cacao amaro, 150gr di zucchero, una bustina di vanillina, 2 cucchiai di rum, 3 cucchiai di latte condensato, 100gr di nocciole tostate tritate, 4 fogli di colla di pesce, 300gr di panna montata.

Per prima cosa procediamo mettendo a bagno la colla di pesce in un pò di acqua fredda finché non si ammorbidisce. Intanto sciogliamo lo zucchero nel caffè caldo e uniamo vanillina, cacao e rum e mescoliamo per bene fino ad amalgamare il tutto. Scaldiamo il tutto su fuoco basso e uniamo il latte e la colla di pesce che abbiamo fatto ammollare e mescoliamo per bene. Ricordiamo che prima di inserire la colla di pesce, quest’ultima va strizzata per bene per eliminare l’eccesso di acqua. Leviamo dal fuoco, aggiungiamo le nocciole e lasciamo raffreddare. Riporre la crema nel freezer e lascia riposare per circa 30 minuti facendo attenzione che non congeli. Trascorso il tempo necessario, aggiungere alla crema la panna montata e mescolare per bene. Versare il composto in 4 coppette e porre nel freezer e lasciare per un’ora a riposo. Prima di servire le coppette al caffè, decorare con le nocciole tritate.

  • Filetto di maiale in crosta di caffè.

Ingredienti: caffè in polvere, caffè in grani, un filetto di maiale, due scalogni, germogli, mandarinetto, ½ cucchiaino di miele, due patate, 100gr di ricotta, farina, timo e olio extra vergine d’oliva.

Iniziamo passando i filetti nella farina e nel caffè in polvere. Procediamo cuocendo la carne a fuoco medio in una padella con olio extra vergine d’oliva e alziamo la fiamma quando dobbiamo far formare la crosta. Soffriggiamo lo scalogna nel fondo di cottura e sfumiamo con il mandarinetto. Aggiungere poi il caffeine grani e ridurre il composto. In una pentola bollire le patate. Schiacciamo e facciamo raffreddare le patate. In una ciotola setacciamo la ricotta e aggiungiamo le patate schiacciate, la salsa al caffè e mandarinetto, un pizzico di sale, il timo tritato e un filo d’olio. Mescoliamo per bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Prima di servire tagliare il filetto. Impiattare le fette di filetto di maiale versandoci sopra la salsa di caffè e accompagnate dalla purea. Decorare il tutto con i germogli e i chicchi di caffè.

  • Ciambella al caffè.

Ingredienti: 6 uova, 150gr di zucchero, 100gr di farina, 2 cucchiai di lievito, un cucchiaio di caffè solubile, un pizzico di vanillina, 200gr di fiocchi di latte magro, burro e sale

Separiamo gli albumi dai tuorli e montiamo a neve gli albumi con un pizzico di sale. Amalgamiamo vanillina e zucchero. In una ciotola mescoliamo il lievito e il caffè con la farina che abbiamo precedentemente setacciato per evitare la formazione di grumi. Uniamo, poi, il tutto agli albumi con molte delicatezza per evitare di smontare l’impasto. Prendiamo uno stampo con il foro centrale di circa 22 cm di diametro, imburriamo e e infariniamo e versiamo il composto. Inforniamo la ciambella nel forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Con l’aiuto di uno stecchino da spiedino controllare la cottura del dolce, a cottura ultimata tirarlo fuori dal frigo e lasciarlo raffreddare. Prima di servire porre il dolce in un piatto da portata e versare al centro della ciambella i fiocchi di latte magro.

Fonte immagini: s-caffe.com; cialdapoint.com;

 

PANORAMICA RECENSIONE
Caffè: cos'è e i suoi benefici
CONDIVIDI