Come fare pilates a casa: qualche consiglio utile

COME FARE PILATES A CASA

Come fare pilates a casa? Ebbene sì, questa è una delle domande più gettonate negli ultimi tempi, contrassegnati dalla quarantena forzata a causa del Coronavirus. Per la cura del proprio corpo, fare pilates è sicuramente una delle attività più consigliate in assoluto: migliora la coordinazione, tonifica, aiuta la concentrazione. E sì, è possibile praticarlo in casa con poche, semplici mosse. Andiamo a vedere insieme qualche consiglio utile per fare pilates a casa.

Come fare pilates a casa: consigli per i principianti

Chiunque può fare pilates, compreso chi di pilates non ha mai masticato nulla. Se siete dei principianti, potete cominciare da qualche esercizio base. Prendendo un tappetino, e stendendovici sopra, rilassando tutti i muscoli, potete cominciare ad esercitarvi con le gambe e il bacino: è il modo migliore per “riscaldarsi”, senza trascurare nessuna porzione di corpo.

Fatti questi esercizi, potete passare alle braccia, alzandole e allungandole quando si inspira, abbassandole quando le si fa ricadere, facendo attenzione a non contrarre l’addome all’esterno. Se è poi l’addome la parte del corpo che più volete allenare, esistono tantissimi esercizi anche per questa sezione: con le mani dietro la testa inspirate, chiudete i gomiti ed alzando testa e spalle espirate senza andare a premere sul collo.

Come fare pilates a casa, con e senza attrezzi

Il pilates è, generalmente, una attività che si fa con l’ausilio di specifici attrezzi. Anche in casa è possibile riproporre gli esercizi nella loro versione più classica. Se intendete usare quindi gli attrezzi vi occorrono poche, semplici dettagli.

Anzitutto un tappetino, utile per distendersi, una palla, che è forse il vero simbolo del pilates, delle fasce elastiche, un roller, ovverosia un cilindro utile per la distensione e il rilassamento dei muscoli, la stimolazione della circolazione e il drenaggio dei liquidi. Infine un “ring”, l’anello, altro celebre simbolo del pilates.

Ma è ovviamente possibile praticare pilates in casa anche senza attrezzi. Per un allenamento quanto più completo, è possibile utilizzare il cosiddetto programma “Matwork”, una serie di esercizi a corpo libero eseguiti su un piccolo tappeto o materassino, dunque due elementi onnipresenti in casa, senza dover necessariamente acquistare macchinari o oggetti specifici.

Il pilates Matwork va ad agire soprattutto sulla massa muscolare e la postura, a tutela della colonna vertebrale. Gli esercizi a corpo libero possono aiutare e stimolare più parti del corpo: ventre, piatto, muscoli tonici ed influire sulla concentrazione e la riduzione di stati come l’ansia o lo stess.

Come fare pilates a casa: qualche app utile

Nell’era della rivoluzione digitale, fare pilates a casa può essere una attività di gran lunga più semplice e magari stimolante. Anche perché i risultati, quasi sempre, sono garantiti e i benefici, non solo corporei, sono tanti.

Esistono, a questo proposito, specifiche App, gratuite, che possono essere scaricate sugli smartphone. Tra queste spicca, gettonatissima per i dispositivi iOS e Android, “Pilates in 5 minuti”, tra le più recensite del settore. Per i possessori di melafonini spicca anche “Pilates Lifestyle”.

In alternativa, su portali come Youtube, vi sono tutorial e videolezioni seguite da milioni di utenti nel mondo che possono facilitare il vostro fare pilates in casa.

Fonte immagine: Movimenti Creativi

CONDIVIDI