Come lavarsi le mani correttamente e perché

0
come-lavarsi-le-mani

Quante volte da bambini ci è stato ripetuto dai nostri genitori di lavarci le mani con il sapone prima di metterci a tavola? Ebbene se nell’età dell’infanzia queste regole di igiene basilare possono essere vissute come un’imposizione, una volta adulti acquistiamo consapevolezza di quanto siano fondamentali per preservare la nostra salute.

Il lavaggio delle mani infatti è la misura più idonea e anche la più semplice per prevenire la trasmissione delle infezioni. Una accurata igiene delle mani previene infatti il rischio di infezioni batteriche e virali anche gravi. Una corretta igiene delle mani potrebbe prevenire circa il 15-30% di infezioni che si contraggono in ambiente ospedaliero. Non va dimenticato che il corretto lavaggio delle mani riduce del 40% il rischio di trasmissione delle infezioni. Spesso però le mani non vengono lavate correttamente. In questo articolo andremo ad esaminare come fare per lavarle in modo corretto.

Lavaggio delle mani: come eseguirlo correttamente

Intanto le mani non vanno lavate soltanto quando sono visibilmente sporche, ma anche prima di toccare gli alimenti o prima di cucinarli. Le stesse accortezze vanno osservate anche dopo aver maneggiato cibi crudi, come la carne e il pesce. Vanno lavate dopo essere andati in bagno, prima e dopo aver medicato una ferita, prima di toccarsi gli occhi, dopo che si è starnutito, tossito, dopo che si è toccato un animale, prima e dopo aver cambiato un pannolino al bambino. Le mani vanno lavate anche dopo che si è stati in luoghi pubblici chiusi sovraffollati. Questo semplice gesto praticato in inverno, ad esempio può metterci al riparo dal contrarre una fastidiosa influenza.

Quelle sopraelencate rappresentano infatti tutte circostanze che favoriscono la proliferazione di virus e batteri. Ecco quindi come eseguire un corretto lavaggio delle mani.

Come lavarsi le mani: tutti i passaggi

  1. Le mani vanno bagnate sotto l’acqua corrente e sfregate per almeno 20 secondi, avendo cura in particolare di detergere non solo i palmi, ma anche il dorso, lo spazio sotto le unghie e tra le dita.
  2. Quindi vanno sciacquate bene e asciugate o con un asciugamano pulito o con aria calda. Asciugarsi bene è importante perché l’umidità favorisce la proliferazione dei batteri.
  3. Inoltre non è vero che il sapone anti-batterico sia più efficace di quello normale, ed anzi se lo si utilizza abitualmente vi è il rischio che si possa favorire lo sviluppo di batteri resistenti allo stesso sapone anti-microbico. Pertanto saponi antibatterici e soluzioni antisettiche vengono raccomandati soltanto ai medici e ai sanitari prima di un intervento chirurgico.

Avete capito quanto sia importante lavarsi le mani?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO