Garcinia Cambogia: controindicazioni

0
garcinia-cambogia-controindicazioni

Dimagrire assumendo una capsula brucia grassi è il sogno di ogni donna alle prese magari con qualche chilo di troppo. Oggi in commercio esistono una miriade di integratori che promettono (quanto a mantenere poi è tutt’altro discorso) di raggiungere questi risultati. In questi anni, complice un certo clamore mediatico, alimentato anche da modelle e attrici, si parla sempre di più degli effetti brucia grassi e dimagranti della Garcinia Cambogia.

Dopo aver parlato delle opinioni negative, in questo articolo andremo ad esaminare in particolare le controindicazioni derivanti dall’assunzione di questo integratore.

Garcinia Gambogia: quali controindicazioni?

Intanto una delle controndicazioni di questo prodotto reperibile in farmacia e in erboristeria sotto forma di integratore, riguarda la diminuzione del livello degli zuccheri nel sangue, il che può produrre delle interferenze nel trattamento contro il diabete. Per tali ragioni l’assunzione di questo integratore viene sconsigliato a chi è in cura per la patologia diabetica. La Garcinia Cambogia viene sconsigliata alle donne durante la gravidanza e nel corso dell’allattamento ed anche a chi è in cura con farmaci per il trattamento di patologie a carattere neurodegenerativo quali l’Azheimer, in quanto innalza i livelli di serotonina. Inoltre in caso di assunzione di farmaci a base di cortisone è probabile che possa leggermente ridurne gli effetti. Ulteriori controindicazioni derivano per chi utilizza dei medicinali per il trattamento del colesterolo.

Per quanto riguarda invece possibili interferenze con il funzionamento della tiroide, la Garcinia Cambogia che va a diminuire il senso dell’appetito, non ha un effetto diretto sul funzionamento di questa ghiandola, la cui alterazione può portare a un aumento di peso. Nel caso in cui invece vi sia qualche problema specifico alla tiroide, è buona norma in questi casi sentire il parere di uno specialista o del proprio medico curante. Parliamo in ogni caso di controindicazioni, ovvero di alcune condizioni, come abbiamo visto, ad esempio la gravidanza o la presenza di specifiche patologie, che ne sconsigliano l’utilizzo.

In questi anni sono stati riscontrati anche casi di persone, che dopo aver assunto un integratore a base di Garcinia Cambogia hanno accusato disturbi quali mal di testa, nausea e disturbi di stomaco. Dagli studi effettuati invece non sono emersi effetti collaterali per l’organismo a breve o a lungo termine.

PANORAMICA RECENSIONE
Garcinia Cambogia: controindicazioni
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO