Geranio: che cos’è, benefici e controindicazioni

0
geranio

Il geranio viene apprezzato come pianta di tipo ornamentale e non è difficile da scorgere su balconi o giardini ma questa pianta ha anche delle valide funzioni olistiche e importanti proprietà terapeutiche.

Ad esempio pochi sanno che svolge un azione antinfiammatoria, lenitiva e antisettica delle mucose, nel dettaglio le sue caratteristiche. Vediamo, insieme, le proprietà benefiche del geranio più nello specifico.

Proprietà del Geranio

geranio-proprietà

La pianta del Geranio contiene in se molte valide proprietà terapeutiche che lo rendono un importante dono della natura utile nella cura di specifiche patologie. Le proprietà del Geranio sono tali grazie alla presenza di principi attivi quali:

  • geraniolo
  • citronellolo
  • linalolo
  • terpineolo

questi vanno a conferire proprietà antinfiammatorie, antisettiche e lenitive delle mucose.
Dalla pianta di Geranio viene estratta un essenza, come avviene con altre tipologie di piante e questa svolge un’azione calmante, che si rende valida anche nei casi di stress, contrastando questo fenomeno, al contempo tratta anche stati di malessere quali agitazione ed eccitabilità.

Essendo una sostanza estratta da una pianta, per cui naturale, la sua azione può anche essere valida nel trattamento di riequilibrio del sistema nervoso nei più piccoli.

Il Geranio oltre a svolgere le funzioni sopra esposte, si è rivelato molto utile anche nei casi di:

  • ferite
  • herpes
  • ulcere
  • stomatiti
  • cellulite
  • ritenzione idrica

L’applicazione dell’essenza di Geranio nelle aree interessate è il metodo attraverso il quale si procede se si sviluppano le problematiche sopra evidenziate.

L’impiego del Geranio assume una notevole importanza nell’aromaterapia. Il geranio viene, impiegato in maniera massiccia nel settore dell’aromaterapia, perché è un agente antidepressivo, e anche anti-infiammatorio, lenitivo, antisettico e astringente.

Nel campo della cosmesi il Geranio viene presentato come valido tonico della pelle capace di contrastare l’invecchiamento cutaneo, la cellulite e, in virtù delle sue proprietà cicatrizzanti, è impiegato anche come alleato nei casi di ustioni, acne, vesciche e piaghe. Inoltre questa pianta favorisce la circolazione e nei casi in cui si manifesti il fenomeno delle gambe pesanti, il suo impiego apporta sollievo al malessere.

L’olio essenziale di geranio viene impiegato per la maggior parte dei casi contro gli insetti, soprattutto per combattere le zanzare. Viene utilizzato anche per il trattamento delle vesciche, dell’artrite e in caso di nevralgia.

Le proprietà terapeutiche del Geranio emergono durante la creazione di medicinali e pomate per la cura delle parti più sensibili del corpo, quelle che sono costantemente sottoposte a stress.

Preparare una crema che svolga questa funzione lenitiva è semplice, visto che i Gerani sono presenti nelle case di molte persone. Occorrono le foglie del geranio che verranno tagliate e fatte bollire in acqua distillata, si possono togliere dalla bollitura quando si ammorbidiscono quindi all’incirca dopo 35 minuti.

Poi occorre procedere versando le foglie su un panno in cotone e aggiungendo margarina e alcool etilico, si riscalda il composto a bagnomaria e infine si aggiunge l’olio di geranio per profumare la crema ottenuta.

Geranio, controindicazioni

Non vi sono controindicazioni specifiche contro il geranio. Come sempre vanno valutate eventuali allergie. Ricordiamo, chiaramente, che per qualsiasi cosa è opportuno rivelgersi al propprio medico di famiglia che saprà indirizzarvi al meglio.

Fonte immagine: diggita.it; verdeazzurronotizie.it

PANORAMICA RECENSIONE
Geranio: che cos’è e i suoi benefici
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO