Igiene delle mani: perchè è così importante

igiene-mani

L’igiene delle mani rappresenta un concetto fondamentale nella nostra vita che cerchiamo di insegnare in maniera costante anche ai nostri figli. Quante volte al giorno diciamo ai nostri figli di lavarsi le mani? Prima di mangiare, dopo la scuola, prima di andare a dormire ed in qualsiasi altro momento. E magari per invogliarli usiamo dispenser di sapone liquido che ai loro occhi appaiono oggetti supertecnologici. 

Ma perchè è così importante l’igiene delle mani? Perchè il lavaggio delle mani è la misura più idonea e anche la più semplice per prevenire la trasmissione delle infezioni. Una accurata igiene delle mani previene infatti il rischio di infezioni batteriche e virali anche gravi. Una corretta igiene delle mani potrebbe prevenire circa il 15-30% di infezioni che si contraggono in ambiente ospedaliero. Non va dimenticato che il corretto lavaggio delle mani riduce del 40% il rischio di trasmissione delle infezioni. Spesso però le mani non vengono lavate correttamente.

Gli step da seguire per lavarle correttamente

Queste vanno lavate non solo quando sono visibilmente sporche, ma anche prima di toccare gli alimenti o prima di cucinarli. Le stesse accortezze vanno osservate anche dopo aver maneggiato cibi crudi, come la carne e il pesce. Vanno lavate dopo essere andati in bagno, prima e dopo aver medicato una ferita, prima di toccarsi gli occhi, dopo che si è starnutito, tossito, dopo che si è toccato un animale, prima e dopo aver cambiato un pannolino al bambino. Le mani vanno lavate anche dopo che si è stati in luoghi pubblici chiusi sovraffollati. 

Le mani vanno bagnate sotto l’acqua corrente e sfregate per almeno 20 secondi, avendo cura in particolare di detergere non solo i palmi, ma anche il dorso, lo spazio sotto le unghie e tra le dita. Quindi vanno sciacquate bene e asciugate o con un asciugamano pulito o con aria calda. Asciugarsi bene è importante perché l’umidità favorisce la proliferazione dei batteri.

La fase del risciacquo

Il risciacquo dovrà essere accurato e la conseguente asciugatura avvenire con fogli di carta usa e getta oppure con getto d’aria calda o asciugamano personale. La chiusura del rubinetto andrà infine effettuata con il foglio utilizzato per asciugarsi o comunque evitando un ulteriore tocco, così da evitare un possibile nuovo contatto con i germi.

Lavaggi frequenti possono risultare aggressivi, soprattutto se con acqua calda: affidare a una crema idratante, da applicare dopo la pulizia, la protezione della pelle. Alcuni studi hanno inoltre dimostrato che lavarsi le mani con l’acqua calda può rappresentare un efficace rimedio naturale contro lo stress, riproducendo nel suo piccolo il benefico effetto garantito da un bagno caldo.

Si tratta di un gesto semplice ma fondamentale da fare più volte durante l’arco della giornata. E lo si deve fare anche, se non soprattutto, nei luoghi di lavoro dove si condivide la stanza con altre persone. Insomma, lavarsi le mani è il primo passo per prendersi cura di se stessi.

 

PANORAMICA RECENSIONE
Igiene delle mani: perchè è così importante
CONDIVIDI