Lenti a contatto: come comportarsi con la luce ultravioletta e il trucco

lenti-contatto-trucco

Chi deve utilizzare spesso e volentieri le lenti a contatto, conosce alla perfezione un po’ tutti i trucchi legati a come indossarle e anche a come toglierle. In molti casi, però, anche chi ha una certa esperienza nell’uso di tali strumenti non conosce alcuni accorgimenti che possono tornare sempre molto utili.

Ad esempio, il legame tra lenti a contatto e luce ultravioletta è stato più di una volta messo sotto la lente d’ingrandimento da un gran numero di ricerche scientifiche. Vari studi hanno messo in evidenza come esista una sorta di correlazione tra la luce ultravioletta e l’insorgere di una patologia molto diffusa come la cataratta. Ebbene, esporre gli occhi spesso ai raggi UV può provocare proprio la fotocheratite.

Lenti a contatto, verificate la presenza del filtro UV

Se in passato le lenti a contatto erano sconsigliate da questo punto di vista, adesso ce ne sono varie tipologie che possono contare sulla presenza di un vero e proprio filtro UV. Nel caso in cui doveste avere dei dubbi sul modello di lenti a contatto che avete da poco comprato potrete schiarirvi le idee andando a guardare direttamente sulla confezione, oppure anche sulle info online relative al prodotto.

Le lenti a contatto che vengono realizzate con tanto di filtro UV, però, non sono in grado di garantire la copertura completa dell’intera superficie dell’occhio, già messa alla prova dallo schermo di smartphone e tablet. Ecco spiegato il motivo per cui, in spiaggia piuttosto che in altre occasioni in cui si è esposti ai raggi UV, la cosa migliore da fare è quella di indossare gli occhiali da sole, che rappresentano la protezione più efficace rispetto alla luce ultravioletta.

Detto questo, diverse lenti a contatto che vengono costruite proprio con tanto di filtro UV, sono in grado di offrire un buon livello di protezione nei confronti della membrana oculare rispetto al Pterigio, così come contrastando lo sviluppo della Pinguecola.

Attenzione anche al trucco

È necessario fare attenzione non solo ai raggi UV, ma anche al trucco degli occhi, che le donne utilizzano praticamente ogni giorno. Nel caso in cui dovesse finire leggermente negli occhi, può causare delle irritazioni e un bel po’ fastidio. Ebbene, con la presenza delle lenti a contatto le problematiche aumentano.

In questo caso, è meglio seguire alcuni semplici consigli per evitare di dover poi avvertire tali fastidi. Il primo è quello di mettersi le lenti a contatto prima di applicare il trucco: in questo modo, le lenti non subiranno alcun tipo di contaminazione da parte di oli o creme varie. Un altro ottimo suggerimento è quello di non impiegare il trucco anallergico. Ci sono numerose marche che offrono prodotti affidabili e di qualità e che soddisfano proprio tale requisito.

Per quanto riguarda gli ombretti, molto meglio utilizzare solamente quelli in crema a base di acqua. In confronto a quelli in polvere, infatti, si caratterizzano per una probabilità più bassa di finire nell’occhio, senza dimenticare come abbiano un potere irritante decisamente inferiore in confronto a tutti quegli ombretti che vengono realizzati a base di olio. Con l’eyeliner, invece, la cosa migliore da fare è quella di usarlo solo sulla zona esterna delle ciglia.

Fonte immagine: italiafreepress.it

CONDIVIDI