Noci: i benefici e le proprietà del suo omega3

noci

Gli antichi pensavano che questo frutto avesse degli effetti positivi sulla memoria, sull’intelligenza e sulla nostra attività cerebrale, proprio perché la sua forma ricorda quella di un cervello. Stiamo parlando delle noci, apprezzatissime in cucine e da inserire in maniera quasi obbligatoria nella nostra dieta.

La Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, infatti, ha consigliato di assumere almeno 1 o 2 porzioni di alimenti che contengono omega 3 ogni giorno, un qualcosa di vicino a 6 noci (ovvero 30 grammi di sostanza nutritiva in questione). Questo frutto è infatti tra le fonti più affidabili di omega 3 per quanto riguarda gli alimenti di origine vegetale, insieme ai semi e all’olio di lino.

Cerchiamo però di procedere per gradi e scopriamo, passo dopo passo, perché mangiare noci fa bene a tutto il nostro corpo!

Proprietà noci

noci proprietà

Degli omega3 vi abbiamo già parlato e quindi collegare le noci all’abbassamento del colesterolo è ormai superfluo. Rincariamo la dose ricordandovi come questo frutto abbia grande quantità di acido ellagico, una particolare sostanza che svolge il ruolo di antiossidante benefico per il sistema immunitario, legato alla prevenzione del cancro.

Ricche di Sali minerali (specie magnesio, potassio e calcio) e di proteine vegetali, le noci possiedono anche buone vitamine, tra cui ricordiamo la vitamina E.

Vediamo però quali sono le sfere che escono rafforzate da una dieta a base di noci:

  • Il sonno. Mangiare noci fa bene al nostro organismo nel mantenere regolari i cicli sonno-veglia: al suo interno è presente un alto tasso di melatonina naturale.
  • I muscoli. Le noci contribuiscono ad apportare il giusto flusso di sangue ai muscoli, il che la rende un frutto assolutamente apprezzato dagli sportivi. Ciò è reso possibile da un particolare amminoacido: l’arginina.
  • Il cuore. Le noci infatti aiutano a prevenire i rischi all’apparato circolatorio, a partire da colesterolo, ipertensione e diabete.
  • La dieta. Come tutta la frutta secca in generale aiuta a perdere peso, se ben bilanciata ad altra frutta e verdura. Le noci controllano l’aumentano di peso, l’obesità addominale, l’elevata glicemia e i bassi livelli di lipoproteine.
  • Il cervello. Come vi avevamo detto all’inizio, le noci rendono tonico, giovane, attivo il nostro cervello, riducendo anche le probabilità di morte per ictus.

Detto questo vediamo come possiamo assumere un po’ di questo fantastico frutto.

Attivazione delle noci

C’è innanzitutto un modo particolare per attivare le noci. Si dice così infatti quella procedura, diffusa e legata alla frutta secca, che serve ad attivare il processo di germinazione, così che la quantità di amido e fibra si riduca mentre aumenti quella di proteine e vitamine. Basta inserire le noci in ammollo con acqua e sole, lasciarle per alcune ore e poi asciugarle al forno o al sole.

Avete mai sentito parlare della buona abitudine di ‘attivare’ le noci, i semi e la frutta secca prima del consumo? Si tratta di mettere in ammollo le noci in acqua e sale per 7-12 ore e poi di lasciarle asciugare al sole, nel forno o nell’essiccatore a bassa temperatura.

Noci, uso in cucina

Il modo più facile è ovviamente sgusciarsi le noci e mangiarsele così, magari al calduccio davanti al camino o a tavola in compagnia, affiancate ad un buon formaggio e un buon bicchiere di vino. Ma le noci si usano anche come condimenti in pasta, riso e insalate, persino in pane e focacce.

Vi diamo una dritta. Una bella insalatona di lattuga, pomodorini, scaglie di parmigiano e pezzi di noce.

Un concentrato di proteine e vitamine, di omega 3 e Sali minerali. Per affrontare la giornata con la giusta forza!

Fonte immagini: salutecobio.com; sanleonardello.it

CONDIVIDI