Olio di cocco come dentifricio naturale

olio di cocco dentifricio naturale

Denti ingialliti e infiammazione gengivale? Per combattere la placca, per sbiancare i denti naturali e per “sfiammare” le gengive è possibile utilizzare come valido rimedio naturale: l’olio di cocco. L’olio di cocco è totalmente naturale, 100% green, non contiene fluoruro di sodio, solfati, né derivati del petrolio, aiuta a ridurre la placca, a trattare la carie, a sbiancare i denti e a disinfettare l’intero cavo orale.

Vi abbiamo già detto che la salute dei denti e bocca dipende anche dall’alimentazione ma, ora, vogliamo parlarvi dei benefici apportati dall’uso dell’olio di cocco come dentifricio naturale.

Olio di cocco: i benefici per la salute gengivale e dei denti

Numerose sono le ricerche scientifiche e gli studi che hanno validato la tesi che l’olio di cocco apporta numerosi benefici alle gengive deboli ed ai problemi del cavo orale (prevenire e lenire i sanguinamenti gengivali) facendo dei risciacqui intensi. Gli acidi grassi favoriscono la rigenerazione dei tessuti.

Infatti, l’olio di cocco vanta proprietà antivirali, antibatteriche e antifungine conferite dall’acido laurico e dalla presenza di altri composti come la vitamina E. Per garantire la buona igiene orale è importante lavare i denti con olio di cocco come surrogato del dentifricio: basta spazzolare le gengive, i denti e la lingua. Essendo un ottimo antibatterico, l’olio di cocco disinfetta bene tutto il cavo orale, sbianca i denti e assicura un alito fresco.

L’olio di cocco assicura una pulizia intensa e aiuta a rimuovere ogni batterio e/o residui di cibi che si annidano all’interno delle mucose e degli spazi interdentali.

Si può utilizzare l’olio di cocco anche come collutorio? Basta miscelarlo in un bicchierino con dell’acqua e fare risciacqui intensi la mattina e la sera prima di coricarsi a letto: lasciare agire la soluzione per 2/3 minuti e risciacquare con acqua.

Come ottenere olio di cocco?

L’olio di cocco si ottiene mediante processo di spremitura a pressione della polpa essiccata (farina) della noce di cocco. La sua preparazione in casa è economica e veloce. Basta acquistare la farina di cocco (in vendita in ogni supermercato), versarla in una padella con dell’acqua, portare ad ebollizione, spegnere il fuoco e filtrare il preparato mediante l’ausilio di un colino. Una volta raffreddato, il burro (olio) di cocco si solidifica e per utilizzarlo come surrogato del dentifricio, è possibile riscaldarlo in uno scaldalatte.

Fonte immagine: ilborgodellaconoscenza.it

 

PANORAMICA RECENSIONE
Olio di cocco come dentifricio naturale
CONDIVIDI