Ossitocina: come stimolare l’ormone dell’amore

ossitocina
Ossitocina: come stimolare l'ormone dell'amore

Come stimolare l’ossitocina? L’ormone dell’amore favorisce l’empatia, aiuta a stare alla larga da insonnia e combatte lo stress.

Cosa mangiare per stimolare il neurormone che regala una scarica di benessere e tanto buonumore? L’ossitocina, l’“ormone dell’amore”, contribuisce al benessere emotivo.

L’ormone dell’amore viene prodotto durante il parto, l’allattamento e in generale durante tutte le relazioni affettive.

Ossitocina: che cos’è?

L’ossitocina è un ormone prodotto dall’ipotalamo e secreto dalla neuroipofisi, una struttura anatomica posta alla base dell’encefalo.

L’ossitocina svolge la funzione di regolare organi e tessuti periferici durante il momento del parto e dell’allattamento, favorire l’affettività e l’empatia e stimolare il desiderio sessuale.

Recenti studi e ricerche hanno dimostrato che quest’ormone interviene anche in molti processi della nostra vita e gioca un ruolo di primo piano nella sfera dell’affettività e della sessualità.

L’ossitocina è coinvolta in tutte le fasi dell’attività sessuale: oltre ad accrescere il desiderio (dai preliminari alle effusioni), l’ossitocina favorisce la monogamia e i rapporti stabili.

Ossitocina, l’ormone dell’amore

L’ormone dell’amore o ormone della fedeltà, l’ossitocina è rilasciata dai recettori nervosi della pelle, dei capezzoli e degli organi genitali.

L’ormone dell’amore accresce i legami affettivi che si instaurano all’interno della coppia, favorendo la monogamia.

Uno studio ha dimostrato che gli individui di sesso maschile impegnati in una relazione monogama con alti livelli di ossitocina sono meno sensibili alle avances di donne di bell’aspetto.

Ossitocina: quali alimenti consumare?

I livelli di ossitocina possono essere aumentati attraverso l‘assunzione di alcuni particolari alimenti dal potere afrodisiaco in grado di aumentare la libido.

I principali alimenti da consumare per stimolare l’ormone dell’amore sono:

  • il melograno vanta proprietà afrodisiache ed è ricchissimo di vitamina A, C, E, è in grado di innalzare i livelli di ossitocina nel sangue e favorisce la produzione di estrogeni e testosterone,
  • il cioccolato, grazie alla presenza dell’ormone feniletilamina, è un alimento afrodisiaco ed è responsabile dell’innamoramento. Più elevato è il contenuto di cioccolato, maggiore è il suo potere afrodisiaco,
  • la vaniglia, con il suo principio attivo vanillina, è una pianta conosciuta e apprezzata per il suo aroma speziato, dolce e intenso. Il profumo della vaniglia è in grado di stimolare i ferormoni e la produzione di ossitocina da parte dell’ipofisi,
  • le banane presentano un enzima che stimola il desiderio maschile e combatte l’impotenza,
  • le ostriche sono un alimento afrodisiaco che aumenta la libido e innalza i livelli dell’ormone dell’amore,
  • le fragole sono il frutto sensuale per eccellenza e aumentano la produzione dell’ormone dell’amore,
  • il miele ha un elevato contenuto di boro, che consente di aumentare i livelli di estrogeni, i principali ormoni sessuali femminili,
  • le mandorle sono ricche di vitamina E e costituiscono un afrodisiaco naturale. Una piccola porzione quotidiana aiuta a ritrovare il desiderio sessuale perduto e stimola la fertilità,
  • il fiore di loto favorisce la produzione di ossitocina, oltre a contenere la quercitina, una molecola che consente una vita sessuale più appagante.

(Fonte immagine: inran.it)

CONDIVIDI