Perché installare un addolcitore per l’acqua di casa

addolcire acqua

Un addolcitore per l’acqua di casa è un’apparecchiatura che permette di eliminare il calcare presente nell’acqua proveniente dall’acquedotto. In effetti nel nostro Paese, quasi in tutte le Regioni, l’acqua dell’acquedotto è sana e priva di inquinanti dannosi; in molte zone però è molto dura, ossia ricca di calcare. Con un semplice addolcitore acqua casa si può avere ogni giorno acqua priva di calcare, direttamente dai rubinetti del bagno e della cucina. Questo minerale non è particolarmente dannoso per il nostro organismo, ma la sua presenza conferisce all’acqua un gusto deciso, che non tutti amano; inoltre può risultare non ideale per la pelle e i capelli, che tenderanno facilmente ad inaridirsi. In più avere molto calcare nell’acqua può significare anche inquinare di più, cerchiamo di capire perché e come risolvere il problema.

Perché l’acqua dura porta a maggiori spese in bolletta

Purtroppo il calcare disciolto nell’acqua ha un difetto grave, che è quello di depositarsi sulle superfici, come abbiamo già più volte detto. Il problema sta nel fatto che tale sostanza si deposita ovunque, non solo sulle superfici ben visibili di lavandini e sanitari, da cui siamo abituati a toglierlo con appositi prodotti. Si trovano depositi di calcare anche all’interno dei tubi dell’impianto idrico di casa, così come sulla resistenza della lavatrice o negli scarichi, o ancora all’interno dello scaldabagno. Se lasciati indisturbati questi depositi formano una vera e propria barriera, che causa una serie di spiacevoli inconvenienti. A partire dal fatto che gli elettrodomestici incrostati sono meno efficienti: usano più energia elettrica per ottenere piatti e vestiti puliti o per offrire il riscaldamento della casa. Nei fatti avere tubature ed elettrodomestici con depositi di calcare significa anche spendere di più per il consumo di energia elettrica. Inoltre, il calcare presente nell’acqua potrebbe danneggiare le prestazioni di quest’ultimi che avranno necessariamente bisogno di più assistenza e dovranno essere sostituiti più frequentemente, il tutto comporterà un inevitabile aumento dei costi.

Inquinare meno con l’acqua addolcita

Consumare più energia elettrica e gas e usare più prodotti chimici per la pulizia della casa significa anche inquinare di più. I prodotti chimici disincrostanti non sono del tutto innocui per le acque, alcuni sono addirittura irritanti per la nostra pelle e nocivi per la fauna ittica. Usare più gas metano ed energia elettrica porta spesso anche ad aumentare le emissioni in atmosfera, con grave danno per l’intero pianeta. Certo, chi possiede un impianto fotovoltaico non si preoccupa eccessivamente per i consumi di energia elettrica, ma è bene ricordare che un elettrodomestico incrostato di calcare può essere anche più soggetto a guasti e rotture. Nei fatti un addolcitore per l’acqua di casa permette di ottenere acqua addolcita per risparmiare in modo sostanziale economicamente e per quanto riguarda l’inquinamento prodotto.

Migliore sulla pelle

L’acqua dell’addolcitore è priva di calcare, il che reca innumerevoli benefici all’aspetto e alla salute di pelle e capelli. Con l’acqua senza calcare infatti i capelli appena lavati risultano più setosi e la pelle più liscia. Durante il lavaggio quotidiano sarà possibile anche utilizzare una minore quantità di prodotti detergenti, perché l’eccesso di calcare impedisce agli stessi di svolgere la loro attività pulente ed idratante.

Perché avere un addolcitore in casa

Utilizzare un addolcitore risulta quindi il modo più comodo e veloce per eliminare il calcare dall’acqua di casa ed ottenere innumerevoli vantaggi, economici in primis. In commercio ne esistono di diverse tipologie, in modo da adeguarsi all’esigenza di qualsiasi famiglia o impresa che ne necessita. In questo modo si potrà usufruire di acqua pulita per ogni aspetto quotidiano che ne richiede l’utilizzo, dagli elettrodomestici alla pulizia della propria abitazione.

CONDIVIDI