Posizioni Yoga in due: ecco le migliori

0
yoga-di-coppia-esercizi

Lo yoga può essere praticato anche in coppia. In questo modo oltre che essere più divertente eseguire le asane, questi esercizi possono andare perfino a rafforzare la complicità nei partner, in quanto migliorano la percezione del proprio corpo, ovvero si impara a sentirlo meglio. Lo yoga inoltre aiuta ad armonizzare la propria dimensione individuale per far sì che entri maggiormente in sintonia con la sfera dell’altro. In questo articolo vi daremo dei consigli su come coordinarvi al meglio negli esercizi, nel caso decidiate di praticare le posizioni yoga in coppia.

Intanto cominciamo con alcuni consigli preliminari fondamentali per la buona riuscita degli esercizi. Parlate mentre eseguite le asane per coordinarvi al meglio. Tenete le posizioni ma senza esagerare il movimenti. Vedrete che andando avanti nella pratica andrete a migliorare il vostro grado di flessibilità. Dovrete eseguire in contemporanea ogni posizione. Queste in particolare sono le posizioni che vi consigliamo per lo yoga di coppia.

Posizione della barca

Intanto questa posizione dello yoga si chiama così proprio in considerazione del fatto che il corpo durante la sua esecuzione ricorda una barca. Stendetevi a terra, seduti l’uno di fronte all’altra. Uno piega la gamba sinistra, l’altro la destra. Quindi tenendovi per le mani, sollevate l’altra gamba tendendo le piante dei piedi in contatto. Tenete questa posizione per qualche respiro, poi eseguitela dall’altra parte.

Passo della pinza

Sedetevi schiena contro schiena. Uno dei due solleverà il bacino da terra distendendo la colonna vertebrale sulla schiena del partner. Il compagno o la compagna a sua volta si piegherà in avanti.

Posizione del guerriero

Mettetevi in piedi con le gambe divaricate l’uno dinanzi all’altro, tenendo un piede a contatto nella sua parte esterna. Con l’altro piede fate una rotazione di 90 gradi, successivamente la gamba corrispondente inizia a piegarsi a livello del ginocchio fino a quando la coscia non sarà parallela al movimento. Le braccia invece sono sollevate all’altezza delle spalle e i due partner si tengono o il polso o il braccio per favorire una corretta postura.

Sukhasana, detta anche Posizione Semplice

Si tratta di una asana che vi permetterà di mettervi in sintonia con il respiro dell’altro. Consiste nell’eseguire ad occhi chiusi, cinque o dieci cicli respiratori profondi e completi ad occhi chiusi. Fatto ciò sedetevi e ponetevi schiena contro schiena, tenendo le gambe incrociate. A questo punto dopo aver inspirato ruotate assieme il busto dallo stesso lato, con l’altra mano invece arrivate a toccare il ginocchio del vostro compagno.

PANORAMICA RECENSIONE
Posizioni Yoga in due: ecco le migliori
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO