Quale sport fare dopo il parto?

0
quale-sport-fare-dopo-il-parto

Tornare in forma dopo la gravidanza e l’allattamento richiede certo impegno e tempo, soprattutto in caso di parto cesareo, ma non si tratta di un’impresa impossibile. In questo articolo in particolare ci occuperemo degli accorgimenti da seguire per quanto riguarda la scelta dell’attività sportiva da praticare dopo il parto.

Intanto in caso di parto avvenuto con il taglio cesareo si può cominciare l’attività fisica solo quando la ferita si è completamente cicatrizzata. Nel caso invece di parto naturale non vi è alcuna controindicazione all’attività sportiva. Lo sport anzi è consigliato per ritornare in forma.

Quali esercizi per recuperare la forma?

Andiamo quindi ad esaminare gli esercizi che si possono praticare quando siano trascorse almeno due settimane dal parto. Generalmente le zone del corpo maggiormente provate dalla gravidanza sono i seni, i fianchi e l’addome, per cui il programma di allenamento dovrà prevedere degli step mirati e specifici. Pertanto non potranno mancare esercizi base quali piegamenti, addominali, pettorali, flessioni delle gambe.

Va sottolineato che di base è importante partire con attività poco impegnative da praticare gradualmente. Nel corso degli esercizi, il petto dovrà essere spinto in fuori, mentre l’addome e i muscoli pelvici andranno contratti. In ogni caso vanno evitati esercizi addominali estremi, il sollevamento dei pesi, l’esecuzione di salti, contrarre eccessivamente la zona pelvica e gli addominali a ogni movimento.

L’attività fisica per tornare in forma

Tra le attività maggiormente consigliate dopo il parto per tornare in forma troviamo il nuoto. In particolare la pratica di questa attività fisica aiuta ad aumentare l’andatura gradualmente. Riguardo alla ginnastica da fare in piscina sono molto utili gli esercizi di acquagym in quanto non vanno a stressare le articolazioni. L’importante è sempre non eccedere con gli sforzi.

Anche camminare può rivelarsi utile alla causa. In questo senso si può cominciare dapprima con una camminata a passo lento. Camminare correttamente significa fare attenzione alla postura: in particolare la schiena dovrà essere dritta, la testa alta, le spalle rilassate. Si può cominciare anche con solo 1 minuto di camminata, per poi aumentare a 20 e via di questo passo è proprio il caso di dirlo!

La corsa, invece, è un’attività più impegnativa rispetto alla camminata e può essere praticata solo quando sia trascorso almeno qualche mese dal parto. Il riscaldamento può eseguirsi proprio camminando per poi passare ad un jogging moderato.

PANORAMICA RECENSIONE
Quale sport fare dopo il parto?
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO