Allergia agli acari della polvere: cause, sintomi e rimedi

allergia-acari

L’allergia agli acari della polvere è molto diffusa in tutto il mondo, specie nei paesi occidentali. Ne abbiamo sentito parlare più volte ma cosa sono gli acari della polvere? Si tratta di un microscopico artropode (Dermatophagoides pteronissinus e farinae) molto diffuso nell’ambiente ed in grado di provocare in alcuni soggetti una potente reazione immunitaria.

Dobbiamo specificare che esistono diverse specie di acari. Tra le tante tipologie quelli che causano reazioni allergiche sono gli Acari Dermatophagoides.

Gli acari sono degli animali microscopici non visibili ad occhio nudo. Fanno parte della famiglia delle zecche e si nutrono delle piccole particelle che si staccano dall’epidermide. Sono avversi alla luce e per questo si annidano in posti bui come cuscini, materassi e tutti quegli oggetti che trattengono molto facilmente la polvere.

Cause dell’allergia agli acari

Fin qui abbiamo visto cosa sono gli acari ma quali sono le cause dell’allergia agli acari? Per prima cosa dobbiamo sottolineare che non sono gli acari a provocare la reazione allergica. Infatti sono gli allergeni maggiori, ossia delle sostanze enzimatiche, che scatenano la reazione allergica. Quando queste sostanze vengono a contatto con l’uomo si verifica il processo allergico.

L’allergia agli acari è un’allergia perenne, ossia che si può manifestare in tutto l’anno. Chiaramente è durante la stagione invernale che si creano le condizioni perfette per l proliferarsi degli acari.

I sintomi

L’allergia agli acari può essere lieve o grave. In entrambi i casi, i sintomi con cui si manifesta la reazione allergica interessano le vie respiratorie. Principalmente si verificano rinite o asma. In alcuni casi sono presenti arrossamento e gonfiore agli occhi, lacrimazione, congestione nasale e un senso di malessere generale fino, addirittura, a stati di ansia. Durante il processo allergico si può verificare il gonfiore e la conseguente irritazione delle vie respiratorie.

In alcuni casi, inoltre, l’allergia agli acari può provocare eczema atopico, arrossamento ed eruzioni cutanee. Ma anche arrossamento cutaneo e prurito a livello del viso e del cuoio capelluto.

La scopa elettrica come rimedio efficace contro la polvere

Come risaputo, non è possibile sterminare gli acari della polvere. Esistono, però, diverse misure preventive per ridurre efficacemente gli allergeni nell’ambiente domestico e controllare così l’allergia provocata da queste sostanze. Come ad esempio scegliere la scopa migliore in grado di aiutare a bonificare il più possibile l’aria, i tessuti da batteri e allergeni, acari della polvere inclusi. Alcune scope elettriche sono capaci di rimuovere oltre il 99% della polvere e dello sporco dal flusso di aria circostante, di intrappolare batteri e allergeni senza rilasciarli nell’aria e sono dotate di guarnizioni speciali che impediscono la fuoriuscita di aria e quindi di allergeni e batteri.

Altri rimedi naturali

Ci sono, poi, delle piccole precauzioni che possiamo prendere per evitare il proliferarsi degli acari. Come, ad esempio, evitare la presenza di umidità negli ambienti domestici, magari evitando di stendere i panni bagnati all’interno della casa. Importante, poi, è arieggiare frequentemente i locali dell’abitazione, prevalentemente al mattino. Così come è fondamentale utilizzare un deumidificatore che può essere utile in alcune stanze con umidità molto elevate. Mantenere una temperatura tra i 18 ed i 20 gradi centigradi, soprattutto nelle stanze da letto, dimora prediletta degli acari.

Per quanto riguarda la camera da letto, è bene prediligere materassi e guanciali in lattice, materiale che consente una buona traspirazione senza essere permeabile alla polvere. Così come fodere sintetiche antiallergiche, da cambiare ogni settimana e da lavare a 60 gradi. I materassi, cuscini, coperte di lana e piumoni vanno esposti alla luce diretta del sole, in modo quotidiano, battuti vigorosamente in un luogo aperto. Senza dimenticare di lavare le tende, le coperte ed i cuscini almeno una volta ogni mese.

Evitare, poi, di lasciare abiti in giro per la stanza da letto, poiché tendono a raccogliere la polvere. Meglio riporli in un armadio dopo averli spazzolati con cura all’aria aperta. Tanti piccoli particolari che, come in ogni caso, possono fare la differenza nella prevenzione all’allergia agli acari della polvere che provano non pochi disturbi.

PANORAMICA RECENSIONE
Allergia agli acari della polvere: cause, sintomi e rimedi
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO