Laserterapia per artrosi cervicale: cos’è, come funziona e benefici

Laserterapia artrosi cervicale

La laserterapia per l’artrosi cervicale è un trattamento laser indolore e di minima invasività che sfrutta i raggi luminosi e l’energia da essi scaturita per accelerare la guarigione delle lesioni degenerative a carico della cartilagine articolare. Il laser, fonte di radiazione elettromagnetica luminosa, indirizza il proprio fascio di fotoni sulla zona cervicale, riduce il dolore e migliora la mobilità del collo. Mediante la fototermolisi selettiva, questo sistema laser colpisce selettivamente le cartilagini articolari danneggiate, limitando il danno ai tessuti circostanti. I pazienti che si sottopongono a tale trattamento non invasivo percepiscono una piacevole sensazione di calore sulla pelle e un immediato benessere.

Laserterapia per artrosi cervicale: la tecnica esecutiva

Le sedute di laserterapia al tratto cervicale hanno una procedura piuttosto semplice e una durata che può oscillare tra i 10 e i 20 minuti, in base all’ampiezza della zona da trattare e alla quantità di radiazione elettromagnetica necessaria per curare l’infiammazione. Il laserista, il tecnico addetto all’impiego di apparecchiature a raggi laser, indossa degli occhiali di protezione e muove il dispositivo con ampi movimenti che possano distribuire in maniera omogena le radiazioni su tutta la zona cervicale (fatta eccezione per i nei). L’obiettivo principale del trattamento è quello di stimolare la circolazione sanguigna nella zona infiammata e diminuire il dolore. È possibile apprezzare risultati concreti e tangibili dopo 4 o 5 sedute di terapia.

Laserterapia per artrosi cervicale: gli effetti benefici

Gli effetti benefici della Laserterapia al tratto cervicale sono innumerevoli. Tra questi apprezziamo:

• Azione antinfiammatoria e decongestionante su articolazioni e muscoli
• Azione analgesica sulle fibre nervose per diminuire il dolore percepito
• Azione drenante per assorbire i liquidi interstiziali
• Azione antiedemigeno per contrastare la formazione di ematomi
• Azione biostimolante per stimolare la cicatrizzazione dei tessuti lesi, il miglioramento delle funzioni e della mobilità della cervicale
• Azione vasodilatatrice per migliorare la circolazione periferica

Per poter accelerare il recupero naturale dei movimenti del collo e amplificare gli effetti benefici della Laserterapia, è possibile integrare le sedute con un adeguato trattamento fisioterapico manuale, ovvero tutti quegli esercizi passivi e attivi di stretching, di mobilizzazione e rinforzo muscolare.

Laserterapia per artrosi cervicale: i vantaggi

I vantaggi della Laserterapia per artrosi cervicale sono molteplici. Tra questi annoveriamo:

Numero ridotto di sedute: a differenza di tanti altri trattamenti fisioterapici, la Laserterapia è particolarmente efficace e si apprezzano risultati concreti sul dolore a collo  già dopo la terza seduta.

Sedute di breve durata: la Laserterapia cervicale consente di effettuare la fototermolisi selettiva in un tempo molto breve (circa 10 minuti). Tuttavia il laserista può riservarsi la possibilità di trattare zone anche più ampie nella medesima seduta.

Intensità variabile: il laserista può stabilire, seduta dopo seduta, quale impostazione dare al trattamento di ogni singolo paziente ed eventualmente aumentare o diminuire l’intensità delle radiazioni elettromagnetiche luminose, a seconda della necessità.

Immediata riduzione del dolore cronico: sebbene i risultati si apprezzino a partire dalla terza seduta, la Laserterapia cervicale è in grado di donare al paziente un’immediata sensazione di sollievo ed un effetto analgesico sbalorditivo, dovuto al calore stesso generato dal dispositivo laser.

 

(Fonte immagine: Unsplash)
CONDIVIDI