Termometro a infrarossi: meglio frontale o auricolare?

termometro a infrarossi

Termometro a infrarossi: quale scegliere? Meglio frontale o auricolare? Non tutti bambini sopportano l’utilizzo dei classici termometri a mercurio. Per questo sono stati immessi sul mercato gli innovativi termometri ad infrarossi che consentono di ottenere una misurazione della febbre davvero certosina. Le famiglie possono valutare la possibilità di acquistare un termometro ad infrarossi per evitare che i propri bambini piangano durante la misurazione della temperatura della febbre.

Il termometro a infrarossi non è uno strumento di misurazione invasivo, ma deve essere utilizzato per pochi secondi per rilevare la temperatura corporea. Ecco i modelli disponibili in commercio e quale scegliere tra quelli frontali e auricolari.

Termometro ad infrarossi: modelli disponibili in commercio

Per misurare la temperatura corporea del vostro bambino, che viene infastidito dall’utilizzo del termometro a mercurio, in commercio sono disponibili diversi modelli di termometro infrarossi.

In fin dei conti, non possiamo negare il fatto che il termometro a mercurio è stato messo al bando per via del potere inquinante di questo metallo allo stato liquido.

Il termometro ad infrarossi è l’innovativo strumento di ultima generazione in grado di rilevare la temperatura emessa dal nostro corpo.

Si tratta di un dispositivo “smart” che non prevede il contatto diretto, ma un semplice puntamento del sensore sulla parte in grado di emettere il dato da misurare.

In commercio sono disponibili diversi modelli sia auricolari che frontali.

Termometro ad infrarossi auricolare

Questo termometro ad infrarossi auricolare deve essere applicato al padiglione auricolare, ecco perché può essere adatto nel caso di bambini che si muovono molto. È ideale se si deve misurare la temperatura dei bambini calmi.

Termometro ad infrarossi frontale

Oltre ai modelli auricolari, si può valutare la possibilità di acquistare i termometri ad infrarossi che possono essere puntati verso la fronte per riuscire a rilevare la temperatura.

In commercio si trovano sia modelli da utilizzare a distanza che quelli che devono essere appoggiati direttamente sulla fronte (termometro infrarossi da contatto).

Per i piccoli, il modello a distanza è sicuramente la scelta ideale per misurare la febbre.

Termometro ad infrarossi: caratteristiche da valutare

Le versioni che si possono reperire in commercio e, possono essere utilizzate sia sulla fronte che sui padiglioni auricolari, sono assolutamente versatili.

Grazie all’innovativa tecnologia, questi strumenti risultano molto più precisi rispetto al passato, e vantano diverse funzionalità capaci di garantire la piena soddisfazione di quelle che sono le specifiche esigenze.

Tra le innovazioni più interessanti da considerare:

  • Doppia modalità di misurazione, in gradi Celsius e Fahrenheit.
  • Memorizzazione delle rilevazioni della temperatura corporea e monitoraggio del decorso della malattia.
  • Luce led, utile per misurare la febbre del piccolo anche durante la notte, senza dover necessariamente accendere la luce.
  • Spegnimento automatico, grazie a questa funziona si evita la possibilità di dimenticare il dispositivo acceso per ore e ore.
  • Velocità di rilevazione della temperatura: massimo 3 secondi.
  • Comodità: utilizzare il dispositivo è molto semplice e intuitivo. Ogni strumento acquistato ha un proprio manuale delle istruzioni.
  • Ergonomia: molti modelli di termometro ad infrarossi vantano un’impugnatura elegante e comoda, assolutamente ergonomica.
  • Ampie misure: grazie a questo termometro si possono misurare anche temperature di centinaia di gradi.
CONDIVIDI