Sinusite: rimedi naturali

sinusite

La sinusite è un disturbo piuttosto comune che si manifesta attraverso diversi sintomi. L’infiammazione è causata dall’abbondante produzione di muco, che ristagna provocando un’ostruzione nasale; si tratta di una condizione abbastanza frequente che si verifica solitamente dopo un raffreddore, un attacco allergico o a causa di irritazioni dovute a fattori ambientali.

In ogni caso la sinusite è un disturbo che possiamo collegare alla comune rinite che può essere di tipo batterico virale, allergico o, anche se più raramente, da ricondurre alla presenza di funghi a livello delle prime vie respiratorie.

La forma batterica è probabilmente la più comune e generalmente si identifica con sintomi che peggiorano dopo la prima settimana e che persistono per oltre dieci giorni, se la gravità della sua manifestazione è superiore a una qualsiasi causa virale e se l’uso di decongestionanti non comporta alcun beneficio. 

I rimedi naturali

Come gran parte dei disturbi, anche la sinusite può essere curata con rimedi naturali. Anche se, quando la situazione peggiora è importante rivolgersi al proprio medico. Tra questi c’è l’eucaliptolo che contiene il cineolo, un ossido terpenoide presente negli oli di eucalipto, ha mostrato effetti benefici per il sollievo della sinusite.

Per combattere questo disturbo è fondamentale seguire una corretta alimentazione ed idratarsi. Più si beve, meglio è. I liquidi facilitano infatti lo scioglimento del muco e la successiva espulsione. Il beneficio è ancora maggiore bevendo ogni tanto, nell’arco della giornata, tè, tisane o brodi e minestre caldi. Una tisana valida può essere quella a base di crisantemo.

Per quanto riguarda gli alimenti molto utili sono i semi di pompelmo. Le ricerche compiute su questo estratto rivelarono uno spettro di azione ant-infettiva inaspettatamente ampio, in grado di neutralizzare non solo virus e batteri, ma anche lieviti, altri tipi di funghi e parassiti. I semi di pompelmo contengono flavonoidi dalla spiccata attività antivirale, antibatterica e antifungina. L’estratto è ricavato dai semi e dalla polpa disidratata. L’efficacia dell’estratto è stata riconosciuta da un numero sempre maggiore di medici naturali, che lo impiegano soprattutto nella cura delle malattie da raffreddamento, febbre e raffreddore.

Il ribes nero stimola le ghiandole surrenali alla produzione di cortisone con azione antinfiammatoria e antiallergica. È perciò indicato in tutti gli stati infiammatori e nei casi allergici quale che sia il loro aspetto clinico: riniti, sinusite, bronchiti, asme, gastriti, emicranie, orticarie, edema di Quincke, reumatismo allergico e allergia solare, congiuntivite e asma dovute ad allergia.

Gli esercizi

Per combattere la sinusite è possibile ricorrere ad alcuni esercizi la cui azione principale non è tanto relativa all’attività fisica, quanto all’attività mentale: ci vuole attenzione e disciplina per individuare eventuali sostanze come grassi animali o burro che possono causare difficoltà respiratoria lieve o cronica nei soggetti predisposti a sinusite.

Quando si è colpiti da sinusite o raffreddore è meglio rallentare l’attività fisica che richiede forte impegno muscolare: concentratevi piuttosto sull’allungamento e sulla respirazione e alla palestra preferire cure termali.

Abbandonate per un po’ la sigaretta, evitate di passare da luoghi freddi a molto caldi improvvisamente.

Fonte immagine: Albanesi

CONDIVIDI