Stitichezza: come riuscire ad andare in bagno

0

La stitichezza che non è una patologia, ma un sintomo, si potrebbe definire un problema tipico della vita moderna, i cui ritmi frenetici ci sballottano sempre avanti e indietro. A lungo andare però questo stile di vita poco salutare può portare dei problemi al nostro intestino.

A favorire la comparsa di questo problema contribuisce senza dubbio una alimentazione disordinata, poco sana e nutriente. In particolare ci riferiamo al consumo ai classici cibi da evitare come quelli da fast food, quali ad esempio panini untuosi e troppo conditi, patatine fritte, oppure cibi con conservanti merendine, bevande gassate e zuccherate. Anche l’assenza di alimenti, quali verdura e frutta, va a complicare il lavoro digestivo da parte dell’intestino.

Le feci dure o durissime, e in ogni caso la difficoltà ad evacuare, possono essere anche conseguenza del rimandare continuamente lo stimolo. Il corpo umano è una macchina meravigliosa con i suoi equilibri e i suoi ritmi, se ci limitassimo ad assecondarla non ci troveremmo alle prese con questi problemi.

Per ritrovare lo stimolo naturale è necessario intervenire con un piano alimentare equilibrato, che  dovrebbe comprendere alimenti contenenti fibre, mentre andrebbe diminuito l’apporto di carboidrati, limitando la quantità di pasta, riso (alimento notoriamente astringente) carne e latticini.

Gli alimenti che maggiormente contengono fibre sono i seguenti: crusca e cereali integrali, legumi, frutta fresca e verdure, in particolare gli asparagi, carote e cavoli. Tra le altre accortezze da seguire da un punto di vista alimentare, si consiglia anche di sostituire il pane normale con quello integrale. Bere acqua è poi fondamentale per mantenere ben idratato l’organismo. In questo senso non va dimenticato che l’acqua favorisce anche la digestione degli alimenti trasportandoli nell’intestino.

Tra gli alimenti che si considerano dei lassativi naturali troviamo la frutta. In particolare sono utili alla causa i fichi d’india, le prugne secche e la liquirizia.

Scegliere la postura giusta

postura-per-fare-cacca

Un altro rimedio consiste nello scegliere la posizione corretta per fare la cacca. In particolare è molto utile utilizzare una postura accovacciata che giova anche per chi soffre di emorroidi. E’ molto semplice da realizzare: basta posizionare uno sgabello davanti al water su cui appoggiare i piedi e quindi inclinarsi in avanti (dovranno quasi toccarsi le ginocchia con il mento).

Stipsi: attività fisica

L’esercizio fisico è importante per recuperare la regolarità intestinale. il corpo ben allenato mantiene attiva la motilità intestinale. In questo senso correre, saltare, ma anche solo camminare per una mezz’ora al giorno, è più che sufficiente.

PANORAMICA RECENSIONE
Stitichezza: come riuscire ad andare in bagno
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO