Stomia: dall’intervento all’alimentazione

stomia-intervento-alimentazione

Spesso, in presenza di patologie gravi come un tumore o un’infiammazione cronica dell’intestino, qual è il morbo di Chron, è necessario ricorrere ad un delicato intervento chirurgico: la stomia. In Italia ci sono circa 70mila pazienti stomizzati che, dopo l’operazione, hanno iniziato una nuova vita per quanto riguarda le abitudini igienico – alimentari e non solo.

Come si esegue un intervento di stomia

Il chirurgo, in fase operatoria, determinerà una apertura sull’addome, che può essere temporanea o definitiva, necessaria a consentire la fuoriuscita degli effluenti.

Ci sono tre principali tipi di stomia: Colostomia, Ileostomia e Urostomia, così come diversi sistemi di raccolta progettati specificamente per andare incontro alle esigenze dei diversi pazienti.

Perché sì, dopo l’operazione c’è da imparare a relazionarsi con quel sacchetto attaccato alla pancia, che va gestito nel modo giusto anche per evitare situazioni imbarazzanti.

La soluzione ConvaTec

Per fortuna, i pazienti stomizzati possono rivolgersi a realtà specializzate del settore che consentono di affrontare nel migliore dei modi la fase post operatoria, e non solo.

ConvaTec, ad esempio, oltre a realizzare dispositivi che agevolano lo svolgimento delle attività quotidiane come lo sport, il lavoro e la vita di coppia, si preoccupa di seguire e di indirizzare le persone stomizzate lungo tutto il percorso che va dalla diagnosi alla fase post operatoria.

ConvaTec  supporta le persone stomizzate in tutte le attività, con consigli sull’alimentazione, su come viaggiare, sulla vita intima e su come vivere serenamente tutti gli aspetti del vivere quotidiano.

Per fare ciò ConvaTec utilizza il supporto “Servizio ConvaTel” che dal 1991, con le sue 15 consulenti, ha costruito insieme alla preziosa collaborazione con gli stomaterapisti un supporto tangibile per tutte le persone stomizzate.

Col tempo ConvaTec ha subito una evoluzione digitale, arrivando anche sul web. Oggi, il servizio ConvaTel entra a far parte di un programma più ampio me­+:  che ha come obiettivo quello di offrire informazioni, suggerimenti ed idee per tornare serenamente alla vita quotidiana.

Il tutto a portata di click: basta, infatti, collegarsi al sito web https://www.convatec.it/7stomia/meplus-servizi-supporto/

L’obiettivo di ConvaTec è quello di associare una dimensione umana a quella dei validi prodotti che commercializza con grande successo. Il tutto sempre al fianco delle persone stomizzate.

L’alimentazione post stomia

Seguire una sana alimentazione è fondamentale dopo il confezionamento di una stomia. In ogni caso c’è da sfatare un tabù: vivere con la stomia non vuol dire rinunciare ai piaceri della buona tavola perché non esistono regole nutrizionali specifiche per le persone stomizzate. C’è, però, bisogno di un po’ di tempo per capire quali alimenti sono adatti e quali no. Il consiglio è di mangiare regolarmente e di bere molta acqua.

Una buona abitudine è quella di masticare bene il cibo prima di deglutire e di chiedere al tuo stomaterapista o operatore sanitario di fiducia se è opportuno assumere vitamine. Dopo l’operazione è bene assumere piccole quantità di cibo, almeno nei primi tempi, in modo da riscontrare velocemente eventuali problemi. Inoltre, per aggiungere fluidi, fibre e una carica di vitamine, è necessario mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Fonte immagine: youtube.com

PANORAMICA RECENSIONE
Stomia: dall'intervento all'alimentazione
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO