Testosterone nelle donne: perché è così importante?

Dopo aver parlato del testosterone, in particolare quando basso, negli uomini, oggi dedichiamo le nostre attenzioni a questo ormone e alla sua importanza nel corpo femminile. Difatti, anche se non abbondante come negli uomini, anche le donne producono l’ormone, nelle ovaie e nelle ghiandole surrenali.

Generalmente il testosterone è, nelle donne, in quantità inferiore di almeno dieci volte rispetto agli uomini, seppur si tratti di un livello non stabile né costante per tutta la vita. Di seguito il nostro approfondimento.

A cosa serve il testosterone nelle donne?

Le donne hanno bisogno di testosterone soprattutto perché, anche se in piccole quantità, questo ormone fa parte del delicato e numeroso mix di ormoni che mantengono stabili i livelli di energia, l’umore, il desiderio sessuale e tutta una serie di funzioni corporee che hanno necessità di funzionare senza alcun tipo di intoppo.

Il testosterone in un corpo femminile apporta una serie di novità benefiche ed è utile, anzitutto, perché contribuisce al mantenimento della salute delle ossa, favorite e rafforzare nella loro crescita proprio dall’ormone: una presenza eccessivamente alta o bassa potrebbe danneggiarle irreparabilmente.

Ma non solo. Nel corpo femminile il testosterone promuove la salute cognitiva, avendo un effetto neuroprotettivo sulle donne. Studi dimostrano che donne in post-menopausa, magari affette da altre patologie, presentano spesso livelli bassi di testosterone ed estrogeni rispetto al gruppo di controllo. Ancora ricerche invece confermano che i livelli più alti di testosterone nel plasma delle donne prima della menopausa sono legati a prestazioni migliori nei compiti di relazioni matematiche e spaziali.

Il testosterone è fondamentale anche per un altro aspetto, il desiderio sessuale. Essendo noto come ormone sessuale maschile, stupisce ma anche per le donne il testosterone è alla base del desiderio, della fantasia e di ogni pensiero sul sesso. Inoltre fornisce anche l’energia giusta per un completo rapporto sessuale con l’altro sesso.

Testosterone troppo basso o troppo alto: cosa succede?

L’ideale è avere il giusto mix di testosterone che, se mancante o eccedente, può portare a vari effetti collaterali. Difatti, quando in una donna il livello di testosterone è troppo basso viene a diminuire anche il desiderio sessuale, ma non solo. Si creano contestualmente altri problemi di salute, su tutti l’affaticamento e il rischio, serio e concreto, di perdita ossea, osteoporosi e fratture varie.

Quando invece il testosterone è troppo alto in una donna si verifica il fenomeno dell’ovaia policistica (PCOS), una condizione che interferisce sui cicli mestruali e la capacità di ovulazione del corpo femminile. Il PCOS specificamente può portare a irregolarità nel ciclo mestruale, alla crescita eccessiva di peluria e a problemi alla pelle ma soprattutto a conseguenze drammatiche come l’infertilità, le cisti ovariche e gli aborti spontanei.

FONTE IMMAGINE: PALEOADVISOR

CONDIVIDI