Zenzero come antinfiammatorio: funziona?

zenzero antinfiammatorio

Sei alla ricerca di un antidolorifico ed antinfiammatorio? Lo zenzero è un validissimo rimedio naturale che aiuta a difendere l’organismo umano e ostacola gli agenti patogeni responsabili di tossine, ustioni, traumi ecc..

Il ginger o zenzero è una radice commestibile ed una spezia piccante, con aroma talvolta pungente che insaporisce i piatti a base di carne e di pesce. Funziona davvero lo zenzero come valido antinfiammatorio?

Zenzero: un antinfiammatorio naturale efficace

Se si accusa un’infiammazione, lo zenzero o ginger è un potente rimedio naturale che, a differenza dei farmaci antinfiammatori di sintesi (FANS e steroidei), non ha controindicazioni, non è gastrolesivo e può essere assunto per lunghi periodi di tempo senza temere danni alla propria salute.

Le applicazioni fitoterapiche dello zenzero sono note e documentate fin dall’antichità quando i marinai cinesi lo utilizzavano per combattere la nausea ed il mal di mare. Oltre a ridurre il senso del vomito, lo zenzero è efficace per combattere l’azione dannosa di agenti fisici (traumi, calore), tossici, da agenti di natura biologica (batteri, virus ecc.) e chimici (acidi ecc.).

Grazie ai suoi principi attivi (gingeroli, zingerone e shogaoli ed ai componenti volatili dell’olio essenziale), lo zenzero aiuta a combattere i rigonfiamenti dovuti all’edema ed i dolori per alterazioni biochimiche locali. Grazie al ginger è possibile combattere le tendiniti, artrite reumatoide, mal di schiena, osteoatrite, mal di testa, contusioni, sciatica, artrite, artrosi etc.

Zenzero: usi culinari e rimedio antinfiammatorio naturale

Per beneficiare delle sue innumerevoli proprietà antinfiammatorie è possibile utilizzare la radice dello zenzero come spezia aromatizzante per insaporire le pietanze. Può essere conservato in polvere, che viene ottenuta dall’essicazione e dalla macinazione del rizoma, può essere aggiunto fresco, tagliato a fettine sottili intere o tritate.

Lo zenzero è una preziosissima spezia molto utilizzata dagli chef orientali per cucinare sushi, tartare di carne e pesce, risotti e secondi piatti a base di crostacei e di pollo. È vasto l’impiego dello zenzero come aroma per le birre, le bibite analcoliche e i liquori. Uno dei migliori utilizzi per esaltarne le proprietà benefiche è consumarlo candito, ma solo se fatto in casa! Basta “zuccherarlo” con del miele per renderlo gradevole e benefico alla salute umana.

Fonte immagine: nonsolobenessere.it

PANORAMICA RECENSIONE
Zenzero come antinfiammatorio: funziona?
CONDIVIDI