Cibi ricchi di ferro: ecco quali sono

cibi-ricchi-di-ferro

Quali sono i cibi ricchi di ferro? È importantissimo che l’organismo abbia il giusto apporto a seconda della necessità personale. Vediamo insieme le tipologie di ferro, come viene assorbito e quali sono gli alimenti consigliati.

Tipologie di ferro

Se si parla di alimentazione sana ed equilibrata, non devono mai mancare i giusti equilibri e apporti di vitamine – minerali – nutrienti. Tra questi è notevolmente importante l’assunzione di cibi che abbiano un alto contenuto di ferro che è un minerale fondamentale per l’organismo.

In pochi sanno infatti che è uno dei componenti della emoglobina il cui compito è quello di trasportare l’ossigeno nel sangue. Non bisogna però limitarsi a mangiare alimenti ricchi di ferro bensì valutare anche se l’organismo possa assorbirlo e in quale quantità.

Ci sono due tipologie di ferro:

  • Ferro Eme che è legato alla molecola dell’emoglobina con 75% già presente nell’organismo
  • Ferro Non Eme che legato a quelle che sono le proteine di deposito e di un 25% già presente nell’organismo

Per ogni persona si dovrebbe assumere 10mg al giorno per un maschio adulto, mentre per una femmina adulta 18mg. Questa differenza è dovuta alla perdita mensile dovuta al flusso mestruale. Per questo motivo diventa molto importante sapere quali sono i cibi ricchi di ferro ma anche quale sia la disponibilità concreta del minerale e il suo diretto assorbimento.

Assorbimento del ferro

I professionisti del settore pongono una maggiore attenzione su questo discorso. Infatti la maggior parte delle volte ci si limita a capire quali siano i cibi con ferro ma non se ci siano delle sostanza che possano impedirne il suo assorbimento.

L’assorbimento si attua nel digiuno prossimale e nel duodeno e una volta che l’azione è andata a buon fine, si deposita nella milza e nel fegato che lo tengono come riserva. La Vitamina C è un vettore per l’assorbimento molto importante ed è presente in tutti quei cibi importanti per lo sviluppo del sistema immunitario.

Invece, gli alimenti che contengono filati che sono presenti nelle fibre alimentari impediscono che questo processo avvenga nel migliore dei modi. Un impedimento naturale formando all’interno del ferro dei componenti che non si possono assorbire. Non solo, la secrezione gastrica è importante ma se va a scemare allora impedisce anch’essa l’assorbimento del ferro.

Quali sono gli alimenti ricchi di ferro?

Prima di capire quali siano gli alimenti ricchi di ferro che i professionisti del settore consigliano, ecco le proprietà del ferro:

  • È un minerale indispensabile per il metabolismo per la respirazione cellulare
  • Attua il processo di sintesi della mioglobina nonché collegene
  • È uno dei componenti che permettono il trasporto dell’ossigeno nel sangue
  • È uno degli elementi impegnati nei processi ossidativi cellulari

Detto questo, gli alimenti ricchi di ferro sono:

  • Milza
  • Carne Bovina
  • Fegato
  • Carne di Cavallo
  • Uovo – Tuorlo
  • Scorfano, sgombro, dentice, sarda, tonno, spigola e dentice
  • Cereali integrali
  • Legumi secchi
  • Fagioli freschi
  • Frutta secca e ortaggi in foglia soprattuto spinaci, radicchio verde e indivia

Nei vegetali e nei cereali la biodisponibilità di ferro è molto bassa – 3% – per questo l’assorbimento è quasi del tutto nullo. Al contrario negli alimenti di origine animale l’assorbimento è alto – sino al 20%.

In ogni caso, l’organismo di tutte le persone è differente per questo motivo rivolgersi sempre al proprio medico di fiducia o uno specialista, senza ricorrere al metodo fai te.

(Fonte Immagine: Pixabay)

CONDIVIDI