Dieta per dimagrire senza sport: è possibile?

Dimagrire senza sport

Praticare attività sportiva con costanza e regolarità incide in modo significativo sulla qualità della vita e il controllo del peso corporeo. Tutti sappiamo quanto sia importante svolgere esercizio fisico: rinforza il sistema immunitario, le funzionalità cerebrali, il tono dell’umore e accelera il metabolismo basale. Tuttavia se a causa di problemi di salute, mancanza di interesse o impegni professionali si conduce una vita sedentaria, è ugualmente possibile perdere l’adipe in eccesso e tenere sotto controllo la propria silhouette. Qui di seguito troverete un focus che vi fornirà i giusti consigli per intraprendere un planning dietetico per dimagrire senza sport.

Calcolo delle calorie

Tenere sotto controllo l’introito calorico giornaliero è fondamentale per perdere i chili in eccesso e non superare il fabbisogno nutrizionale quotidiano. Contare le calorie presenti in ogni alimento che mangiamo non è un’operazione particolarmente ardua e complicata. Nei migliori motori di ricerca è possibile reperire numerose tabelle nutrizionali e calcolatori di calorie online. Qui di seguito troverete alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a barcamenarvi nel mare magnum delle calorie.

• Cercate un sito web che possa fornirvi il vostro IMC, ossia l’indice di massa corporea. Inserite il vostro peso corporeo, altezza, età e calcolate il vostro fabbisogno nutrizionale giornaliero. È consigliabile non consumare meno di 1200 kcal al giorno, poiché un regime alimentare ristretto potrebbe causare un deficit di vitamine, sali minerali e proteine.

• Cercate un calcolatore di calorie online ed effettuate il conteggio delle kcal per ogni singolo alimento che consumerete nell’arco della giornata.

Stesura di un diario alimentare

La stesura di un diario alimentare è un’attività imprescindibile per auto-osservarsi, assumere consapevolezza delle proprie scelte alimentari e controllare gli alimenti consumati nell’arco di 24 ore. Non a caso, infatti, è uno strumento utilizzato nella pratica clinica da nutrizionisti e dietologi.

Programmate con meticolosità colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena. Stilate una lista degli alimenti consentiti e i relativi grammi. Questo metodo vi aiuterà a selezionare i cibi da consumare nell’arco della giornata.

Assegnate una certa quantità di calorie ad ogni pasto. Si consiglia di non sforare le 300 kcal per la colazione e le 500 kcal per i due pasti principali della giornata. Per gli spuntini non superate le 100 kcal.

• Includete sempre frutta fresca di stagione, verdura, yogurt magri, carni bianche o leguminose, se siete vegetariani.

Monitoraggio del peso corporeo

Essere ossessionati dalla bilancia e pesarsi più volte al giorno può essere controproducente sotto tanti punti di vista. Per valutare i progressi della vostra dieta è opportuno seguire i seguenti suggerimenti:

• Per avere un risultato preciso, salite sulla bilancia elettronica sempre lo stesso giorno e allo stesso orario, preferibilmente la mattina e senza indumenti addosso.

• Siate pazienti e non abbiate aspettative troppo alte. Per dimagrire in maniera salutare e scongiurare il tanto odiato effetto yo yo, non si dovrebbe perdere più di 1 kg a settimana.

• Se a distanza di settimane dall’inizio della vostra dieta il dimagrimento ha raggiunto una fase di stallo, riesaminate con attenzione il vostro planning alimentare. Valutate ulteriori riduzioni delle calorie in entrata, ma non esagerate.

 

(Fonte immagine: Unsplash)
CONDIVIDI