Dieta Crudista

dieta crudista

La dieta crudista è regime alimentare parte dal presupposto che cibi crudi mantengano le proprietà nutritive e non le perdano con la cottura.

Il Crudismo, che cos’è

Il crudismo, come spiega il termine, è un regime alimentare rigido basato sull’assunzione di cibi totalmente crudi. Questo non significa che i crudisti mangino solo verdura. Si può anche assumere carne, a patto che sia, cruda e ciò vale anche per il pesce. Non si possono mai cuocere i cibi?  No, possono solo essere scaldati alla temperatura di 42-46° centigradi.

I crudisti ritengono che i cibi crudi mantengano intatte le proprietà naturali. In effetti, se ben ci pensiamo, prima dell’industrializzazione i cibi non venivano cotti. La cottura sarebbe solo una forzatura dovuta ad uno stile di vita diverso che, tra l’altro, può essere anche uno spreco di tempo. La cottura potrebbe distruggere gli enzimi presenti nel cibo, che risulterebbero più pesanti a livello digestivo. È solo una sensazione dunque il fatto che, ad esempio, le verdure crude possano essere un po’ indigeste? Secondo i crudisti assolutamente sì!

Inoltre, i cibi crudi manterrebbero intatte vitamine preziose per il nostro organismo che si perdono con la cottura. I cibi crudi, inoltre, sarebbero maggiormente alcalini e questo impedirebbe la risalita degli acidi gastrici nell’esofago, con conseguenti problemi a livello faringeo, laringeo e gastrico.

Dieta crudista: tutti gli alimenti consentiti

dieta-crudista-alimenti

Sono svariati gli alimenti che possono essere inseriti nella dieta crudista. Come già vi abbiamo anticipato, non i crudisti non si cibano solo di verdure. Di seguito trovate elencati tutti gli alimenti:

– frutta

-verdura non cotta (o solo leggermente scottata)

-cereali grezzi (ma fermentati perché, se assunti crudi, potrebbero non essere digeribili e risultare, dunque, non salutari ed indigesti)

-Riso Gaba, un particolare riso che germina per venti ore in acqua a 38 gradi e non viene assunto cotto.

-Uova non cotte (le particolari uova del millennio, dal sapore, si dice, improbabile!).

– Frutta secca

-Latte di cocco

-Alghe

Esistono, poi, dei cibi che, solitamente, in una dieta comune,non vengono assunti ma che hanno proprietà davvero preziose per l’organismo. Sto parlando, ad esempio, del grano germinato, ricco di particolari enzimi, sali minerali e vitamine, i semi di canapa che contengono Omega 6, il cioccolato grezzo, che è meno gustoso di quello comune ma più salutare, la Maca, conosciuto anche con il nome di frutto del desiderio, il polline, che tra l’altro è un toccasana a livello immunitario.

Secondo la dieta crudista è consentita l’assunzione di frutta in frullati e macedonie.

Ma come si scaldano i cibi i crudisti? Patto che non si dovrà superare, nel riscaldare gli alimenti, una temperatura di 46°. I cibi dovranno essere scaldati a bagnomaria o con piastre ad induzione che mantengono temperature relativamente non alte.

Il congelamento è consentito nella dieta crudista? Ni. Infatti, proprio come la cottura anche il congelamento altererebbe gli enzimi contenuti nei cibi. È consentito e più indicato, dunque, il sottovuoto, al fine di conservare i cibi senza perderne le proprietà nutritive.

Quali sono le problematiche legate alla dieta crudista? Sono molteplici. Innanzitutto, non è affatto vero che i cibi crudi possano mantenere, una volta digeriti, gli enzimi di partenza e questo smonterebbe, in toto, le verità crudiste. Essi, infatti, vengono rielaborati con la digestione. Dunque, a questo punto, sarà lo stesso che aver consumato cibi cotti.

Inoltre, se la cottura è stata inserita nel nostro stile di vita, ci sarà una ragione e la principale è la capacità, con le alte temperature, di eliminare microorganismi che possono portare a gravi forme di gastroenterite. Con i cibi crudi non si scherza! Sicuramente, si andrà a perdere qualche nutrimento, ma assumeremo i cibi in salute.

Quali possono essere i danni alla salute con un regime alimentare crudista? Sono stati segnalati casi di amenorrea, disturbi tiroidei e problemi a livello osseo.

Qualsiasi dieta rigida è sicuramente non salutare per l’organismo e deve essere controllata da un dietologo che saprà darci i giusti consigli sui metodi da seguire e saprà dirci se è quella giusta per il nostro caso clinico. Del resto, tutti noi assumiamo frutta e la frutta non si cuoce, quindi, non serve essere crudisti per assumere i complessi vitaminici di cui il nostro organismo ha bisogno!

Che ne pensate della dieta crudista?

Fonte immagine: welovefood.it; pensieroliberoweb.it

PANORAMICA RECENSIONE
Dieta Crudista
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO