Dieta dei cinque colori

0
dieta-dei-cinque-colori

Lo abbiamo ripetuto più volte di quanto si importante per la nostra salute seguire una dieta sana ed equilibrata. Alla base di una corretta alimentazione vi è un consumo adeguato di frutta e verdura, rigorosamente di stagione. La Dieta dei 5 colori che svolge un’azione dimagrante, è basata su circa 1200 calorie da assumere al giorno, e per ogni giornata è prevista l’assunzione di 5 porzioni di frutta e verdure di colori differenti. Ma cerchiamo di capire meglio insieme di cosa si tratta.

Gruppi di Colori

dieta-cinque-colori-gruppi

I cibi, come ci suggerisce anche il nome del regime alimentare, sono suddivisi in cinque gruppi in base al loro colore. La frutta può essere assunta sotto forma di macedonie e le insalate sono da considerarsi e da preparare miste.

La dieta dei 5 colori, prevede le “gradazioni” e i cibi che seguono:

  • Rosso: pomodoro, anguria, ciliegie, fragole, ravanelli, rape rosse.
  • Giallo-Arancio: albicocche, pesche, nespole, meloni, limoni, arance, pompelmi, mandarini, banane, zucca, carote, peperoni.
  • Verde: bietole, broccoli, indivia, lattuga, asparagi, carciofi, zucchine, kiwi, uva bianca.
  • Blu-Viola: fichi, frutti di bosco, prugne, melanzane, radicchio.
  • Bianco: aglio, cipolla, finocchio, funghi, sedano, pere, mele.

Questi sono i 5 colori della Dieta che prende questo nome, con relativi cibi previsti dalla stessa dieta dimagrante. Chiaramente sono svariati gli alimenti che compongono ogni singola categoria.

Per tutti coloro che sono interessati a intraprendere la dieta dei cinque colori vediamo, insieme, nel dettaglio come funziona.

Dieta dei cinque colori, un esempio di menù settimanale

dieta-cinque-colori-menù

Come abbiamo fatto per la Dieta Plank, ecco un semplice esempio di menù settimanale della dieta dei cinque colori.

Lunedì

Colazione: un vasetto di yogurt magro bianco o un bicchiere di latte parzialmente scremato con due cucchiai di fiocchi di avena

Spuntino: una pera

Pranzo: 60gr di riso in bianco con un filo d’olio e un cucchiaino di parmigiano reggiano. Una porzione di cavolfiori bolliti, un uovo sodo o in alternativa 100gr di ricotta fresca, 70gr di pane integrale

Merenda: un finocchio

Cena: 150gr di pollo alla piastra, una porzione di cavolfiore e cipolle bianche al vapore con un cucchiaino di olio e aceto e 30gr di pane integrale.

Martedì
Colazione: un tazza di thè rosso rooibos, 2 fette biscottate con marmellata di fragole

Spuntino: Una porzione di ciliegie

Pranzo: 50gr di pasta con pomodoro e basilico. Insalata di radicchio rosso rapa rossa o lamponi condita con un filo d’olio evo e sale, 30gr di pane integrale

Merenda: una fetta di cocomero o, in alternativa una mela rossa

Cena: pesce alla piastra e insalata di radicchio rosso e pomodori condita con olio d’oliva evo e aceto di mele.

Mercoledì
Colazione: un bicchiere di spremuta di arancia e un vasetto di yogurt magro con pezzi di albicocca Spuntino: una fetta di melone oppure tre albicocche

Pranzo: 60gr di riso con 200gr di zucca. Una porzione di carote al vapore condite con un filo d’olio evo e limone e un uovo sodo

Merenda: un kaki

Cena: 300gr di melone con 80gr di prosciutto crudo senza grasso, 30gr di pane integrale

Giovedì
Colazione: una tazza di thè giallo cinese, tre cucchiaini di miele d’acacia con due fette biscottate integrali

Spuntino: due fette di ananas

Pranzo: pannocchie di mais cotte con 150gr di tacchino alla piastra, una porzione di peperoni gialli cotti al forno conditi con olio evo e sale, 50gr di pane

Merenda: una banana o, in alternativa, due fette di melone giallo

Cena: 2000gr di sogliola condita con un filo di olio evo e succo di limone. Una porzione di patate lesse condite con sale, olio evo e limone

Venerdì
Colazione: una tazza di thè verde e un paio di biscotti ai cereali

Spuntino: un kiwi

Pranzo: 50gr di pasta al pesto. Gamberi arrostiti con una porzione di insalata mista con rucola o lattuga

Merenda: un centrifugato di sedano e cetrioli oppure un avocado

Cena: 150gr di pesce spada alla griglia con 250gr di broccoli o, in alternativa, bietole al vapore e 30gr di pane.

Sabato
Colazione: un vasetto di yogurt magro con 150gr di mirtilli

Spuntino: due prugne

Pranzo: 60gr di pasta con melanzane cotte alla griglia, 250gr di insalata mista con barbabietole poco condita

Merenda: 100gr di uva nera

Cena: un hamburger magro (120gr) cotto ai ferri con melanzane alla griglia e cipolle di Tropea, 30gr di pane

Domenica

Per quanto riguarda la seguente giornata possiamo ripetere uno dei menù colorati della settimana a nostra scelta, chiaramente sarebbe opportuno evitare di ripetere il menù del sabato per non mangiare per due giorni le stesse cose.

Voi avete mai provato la Dieta dei cinque colori? Se vi va, lasciateci nei commenti le vostre testimonianze.

Come sempre vi ricordiamo che prima di intraprendere un qualsiasi regime dietetico sarebbe opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Fonte immagini: mangiarebuono.it; la cuocaignorante.altervista.org; dimagrire.it

PANORAMICA RECENSIONE
Dieta dei cinque colori
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO