Dieta del kiwi

Il kiwi o frutto dell’Actidinia Chinensis è originario della Nuova Zelanda. Il suo nome cinese originario è stato modificato dandogli quello dell’uccello che è simbolo nazionale della Nuova Zelanda. È poco risaputo, ma il Kiwi oggigiorno viene coltivato anche in Italia e persino esportato. Il periodo migliore per consumarlo è quello tra settembre e novembre e potrebbe essere anche quello migliore per intraprendere la dieta del kiwi, un frutto si, aspro ma “dolcissimo” per la linea!

Ricco di antiossidanti, infatti, contrasta l’aumento di peso ed impedisce la ritenzione idrica, rinfresca, soprattutto in estate ed è possibile inserirlo in macedonie o in frullati per renderlo più colorato e frizzante. Il kiwi perfetto da consumare è quello soffice al tatto. Kiwi troppo duri hanno un sapore eccessivamente acidulo e poco gradevole. Meglio lasciarli maturare, in quel caso, a temperatura ambiente!

Quando è molto maturo, può essere refrigerato e consumato quando desideriamo, magari per riprendere o continuare una dieta che veda il Kiwi principe di ogni pasto; qualche fetta a colazione, con un caffè, un frutto dopo un piatto di pasta poco condita e dopo una braciola di carne ed un purè di patate a cena. Ecco un esempio molto semplice di come perdere peso facilmente dando al Kiwi tutto il merito!

Il kiwi è soprattutto fonte di vitamina C. La vitamina C è fondamentale a livello immunitario. Una dieta a base di Kiwi, in inverno, aiuterà le difese immunitarie a contrastare i malanni di stagione ed i virus influenzali, regalandoci salute e rigenerazione completa.

Una dieta a base di Kiwi non dovrà eccedere, d’altro canto, nell’assunzione di zuccheri. Evitiamo i dolci nella settimana di dieta a base di kiwi e limitiamo il consumo di pane. Preferiamo il dolcificante allo zucchero e condiamo le pietanze con un filo d’olio extravergine. Non beviamo alcolici, fatta eccezione per un bicchiere di vino rosso ai pasti che, come sappiamo, fa bene alla salute. Al resto, ci penserà il buonissimo Kiwi, fonte di bontà esotica, capace di eliminare gonfiori, ritenzione idrica ed accumuli di grasso.

Attenzione, però. Chi soffre di gastrite, difficoltà digestive e/o ernia iatale dovrebbe evitare il consumo di Kiwi, nutrientissimo ma acido e dunque sconsigliato a chi soffre di reflusso.

Dieta del kiwi: esempio di menù settimanale

dieta-kiwi-menu

Dopo aver illustrato le principali proprietà benefiche del kiwi sul nostro organismo, vi proponiamo, come abbiamo già fatto per la Dieta Mediterranea, un esempio di menù settimanale della dieta del kiwi.

Lunedì

Colazione: latte scremato con cereali integrali e un kiwi.

Spuntino: una spremuta di pompelmo e due biscotti integrali.

Pranzo: insalata di pollo condita con mais, mela e kiwi, un cucchiaino di olio d’oliva, mostarda di senape e sale. Formaggio magro fresco.

Merenda: uno yogurt magro.

Cena: minestrone di verdure. Un uovo strapazzato con l’aggiunta di una fettina di prosciutto cotto. Un kiwi.

Martedì

Colazione: macedonia di frutta con un kiwi, mezza banana, una pesca e uno yogurt magro. Un infuso ai frutti rossi.

Spuntino: un infuso di finocchio e due biscotti con marmellata light.

Pranzo: una tazza di riso in bianco con gamberi lessi, lattuga alla julienne e salsa di soia. Formaggio fresco dolcificato con un cucchiaino di miele. Un kiwi.

Merenda: un succo di pompelmo e due biscotti integrali.

Cena: cavolfiore cotto al vapore, condito con limone e un po’ d’olio. Una sogliola ai ferri aromatizzata al dragoncello. Uno yogurt magro con un kiwi.

Mercoledì

Colazione: latte scremato, un kiwi e tre biscotti integrali.

Spuntino: una spremuta di pompelmo e una fetta di pane tostato integrale con un formaggino magro.

Pranzo: petto di tacchino ai ferri. Una spremuta d’arancia e un kiwi.

Merenda: uno yogurt magro.

Cena: insalatona con lattuga e pomodoro, due fette di prosciutto cotto e feta.

Giovedì

Colazione: latte scremato con cereali integrali, un kiwi e una mela.

Spuntino: una spremuta di pompelmo e una fetta di pane tostato con formaggio magro.

Pranzo: purè di patate preparato senza latte ma con brodo vegetale. Un hamburger di carne magra e pomodori alla griglia. Un kiwi con uno yogurt magro.

Merenda: un infuso al finocchio e due biscotti integrali.

Cena: insalatona con lattuga, petto di tacchino, kiwi e pesca condita con una salsina fatta con yogurt magro, senape, limone, sale e pepe.

Venerdì

Colazione: macedonia di frutta con kiwi, mela e mezza banana. Un bicchiere di latte scremato.

Spuntino: succo di pomodoro, due biscotti e un formaggino magro.

Pranzo: merluzzo alla piastra con insalata di finocchi, arancia e olive nere. Uno yogurt magro con kiwi.

Merenda: una spremuta di pompelmo e due biscotti integrali.

Cena: pesce spada alla piastra, formaggio magro fresco fresco e insalata di indivia e crescione.

Sabato

Colazione: due kiwi e uno yogurt magro.

Spuntino: succo di pomodoro, due biscotti e un formaggino magro

Pranzo: spaghetti al pomodoro con un goccio d’olio e basilico. Una fettina di vitello ai ferri. Un infuso al finocchio.

Merenda: una spremuta di pompelmo.

Cena: asparagi con un cucchiaio di maionese light, gamberoni alla griglia. Due kiwi.

Domenica

Colazione: macedonia di frutta con un kiwi, mezza banana, una pesca e uno yogurt magro. Un infuso alle bacche di goji.

Spuntino: un succo di pompelmo e due biscotti integrali.

Pranzo: insalatona con lattuga, petto di tacchino, kiwi e pesca condita con una salsina fatta con yogurt magro, senape, limone, sale e pepe.

Merenda: uno yogurt magro.

Cena: una tazza di riso in bianco con gamberi lessi, lattuga alla julienne e salsa di soia. Formaggio fresco dolcificato con un cucchiaino di miele. Un kiwi.

Chiaramente vi consigliamo, come sempre, di rivolgervi al vostro medico di fiducia prima di iniziare a seguire una dieta.

Che ne pensate della Dieta del kiwi? Voi l’avete mai provata?Lasciateci, se vi va, la vostra testimonianza nei commenti.

Fonte immagini: consulenzabenessere.com; riza.it

PANORAMICA RECENSIONE
Dieta del kiwi
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO