Dieta a punti

dieta-a-punti

Peculiare, un pò pazza ed in parte dieta fai da te, la dieta a punti è molto fantasiosa e “matematica”. Essa è una dieta ipocalorica inventato dal dott. Razzoli negli anni ’70 che consente di perdere 5 chili in due mesi, se seguita passo per passo. Certo, non siamo ai livelli della dieta 9 kg in 14 giorni, che può apparire davvero assurda, ma non ci manca tanto.  Ma non ci sarà nessuno a consigliarci cosa fare. Sarà la forza di volontà di auto-assegnazione dei punti a farci perdere peso rapidamente, ma con allegria. Vi sembrerà di tornare bambini, giocando con i numeri ed, in realtà, è proprio così. Nella dieta a punti, si calcola la scorta di punti per ciascun individuo in base al peso, all’età, all’altezza e al sesso. Dopodiché starà a noi non sgarrare! Unica regola? Non andare sotto zero alla fine di ogni giornata! Vediamo, insieme, come funziona.

Dieta a Punti: come funziona

Per prima cosa cerchiamo di capire come funziona la dieta a punti. E’ un regime dietetico che si basa nell’assegnazione di un punteggio agli alimenti che dovranno essere sommati tra loro per ottenere un menu giornaliero bilanciato. Il menù dovrà, poi, essere realizzato in base al peso, all’altezza e al sesso.

Ogni cibo, dunque, ha un punteggio specifico assegnato da una tabella standard che troverete in fondo al nostro post. Qualcosa di simile l’abbiamo visto nella tabella dieta Dukan, se ricordate. È interessante come verdure e legumi abbiano un punteggio pari a 0 e, dunque, possano essere assunte senza limitazioni. Ma anche il dolcificante ha un punteggio pari a 0, perciò potrete anche togliervi qualche sfizio senza timori.

Ecco la tabella standard per l’assegnamento della scorta punti:

Donne

  • – fino a 70 kg da 18 a 24 punti al giorno
  • – da 71 a 80 kg da 20 a 25 punti al giorno
  • – da 81 a 90 kg da a 22 a 27 punti al giorno
  • – da 91 a 100 kg da a 24 a 29 punti al giorno
  • – oltre 100 kg da a 26 a 30 punti al giorno

Uomini:

  • – fino a 80 kg da 22 a 26 punti al giorno
  • – da 81 a 90 kg da 24 a 29 punti al giorno
  • – da 91 a 100 kg da 26 a 30 punti al giorno
  • – da 100 a 110 kg da 28 a 32 punti al giorno
  • – oltre 110 kg da 30 ai 35 punti al giorno

Si consigliano almeno quattro pasti al giorno per perdere i 5 chili previsti. Ciò che è interessante è come possano essere assegnati punti anche all’attività fisica. Perciò un’attività fisica da 15 punti, vi regalerà qualche sfizio! Ciò incoraggerà, non di poco, il movimento che, come sappiamo, è molto salutare per il nostro organismo. Se si risparmia punti alla fine della settimana, si possono riutilizzare nella settimana successiva che sarà, dunque, più soddisfacente dal punto di vista alimentare.

Dieta a punti: controindicazioni

Come tutti i regimi dietetici anche la dieta a punti ha alcune controindicazioni per questo vi consigliamo, come sempre, di rivolgervi al vostro medico di fiducia prima di iniziare a seguire una dieta.

La dieta a punti lascia libero il soggetto di scegliere da se gli alimenti ma questo potrebbe risultare un problema perché si potrebbe calcolare erroneamente il punteggio degli alimenti e fare una dieta iperproteica o una dieta che non sia equilibrata.

Questo programma dietetico, ci teniamo a sottolinearlo, non è adatto a tutti i soggetti che intendono perdere peso. La condizione principale per poter seguire la dieta a punti è essere in piena salute. E’ assolutamente sconsigliata per i soggetti che soffrono di patologie renali o epatiche ed anche per coloro che praticano sport. Essendo una dieta non equilibrata è sicuramente non adatta ad anziani e a donne in gravidanza.

Dieta a punti: la tabella degli alimenti

dieta-a-punti-tabella

Ecco, infine, la tabella dei punteggi da assegnare ad ogni cibo. Pronti con le calcolatrici?

Cibi da 0 punti

Verdure e legumi: bietole e spinaci, carciofi, sedano, melanzana, cavolo e cavolfiore, broccoli, zucchine e zucca, cipolla, indivia, lattuga e scarola, asparagi, fagioli, mais, cetrioli, peperoni, pomodori, carote.

Frutta: albicocche fresche, mele, nespole, fragole, ribes e lamponi, mandarini, arance e pompelmo, ananas, kiwi, melone e cocomero.

Bevande: acqua, infusioni di erbe, tè, caffè.

Condimenti e vari: ketchup, 2 cucchiaini, lievito di birra

Cibi da 1 punto

Frutta: 4 albicocche secche, 2 fichi, 15 ciliegie, 4 prugne, 1 melograno, 4 fette di ananas in scatola, 1 piccola banana, 1/2 mango, 15 chicchi di uva, 1 bicchiere di succo di frutta.

Carne-pesce-latticini: 1 fetta di prosciutto cotto, 2 fette di tacchino, 3 fette di bresaola. 2 yogurt bianchi scremati, 1 bicchiere di latte scremato 100g di cozze, 4 gamberetti.

Condimenti e vari: 1 cucchiaino di olio, 1 cucchiaino di margarina vegetale, 1 cucchiaino di maionese, 1 cucchiaino di burro (N.B: un cucchiaio di olio vale invece 4 punti).

Pane-riso-cereali-patate: 2 biscotti integrali, 4 cucchiai di Korn Flakes, 2 gallette di riso, 1 fetta di pane in cassetta, 1 fetta di pane tostato, 100 grammi di patate lesse, 8 cucchiai di cereali Special K.

Bevande: 1 Coca Cola (vale 1,5 punti), 1 bicchierino di vodka, 1 bicchierino di liquore dolce, 1 bicchiere di birra analcolica.

Cibi da 2 punti

Carne-pesce-latticini: 1 budino di soia al cacao, 30g di caciotta fresca, 30g di Feta, 60g di fiocchi di latte, 60g di ricotta magra vaccina. 1-2 fette di salmone affumicato (60g).

Pane-riso-cereali-patate: 2 cucchiai di purè di patate (100g), 50g di pane comune, 50g di pane al latte, 50g di pane all’olio, 60g di pane integrale, 50g di pasta cruda, 50g di pasta all’uovo cruda.

Condimenti e vari: 3 cucchiai di besciamella (50g).

Cibi da 3 punti

Verdura-legumi: 5 cucchiai di piselli, 5 cucchiai di legumi cotti.

Carne-pesce-latticini: 120g di filetto di vitello, 150g di petto di pollo, 150g di petto di tacchino. 50g di formaggio magro, 1 vasetto di yogurt naturale zuccherato o di frutta, 1 tazza di cappuccino, 1 uovo. 1 confezione piccola di tonno al naturale, 120g di baccalà, 130g di merluzzo, 130g di orata, 13 g di gamberi puliti, 60g di sardine sott’olio.

Pane-riso-cereali-patate: 130g di riso cotto, 50g di tortellini crudi freschi, 4 cucchiai di fiocchi d’avena, 2 cucchiai di muesli, 50g di pane comune, 30g di crackers al rosmarino, 100g di pasta con le verdure, 3 cucchiai di purè di patate.

Dolci: 1 cucchiaio di confettura di marmellata o di gelatina, 1 crepe, 2 biscotti dolci.

Bevande: 1 birra, 1 coppa di spumante, 1 bicchiere di vino.

Cibi da 4 punti

Carne-pesce-latticini: 120g di bistecca di vitello, 100g di salame, 100g di salsiccia, 100g di fegato, 120g di filetto di manzo poco grasso. 1 bicchiere di latte intero, 30g di formaggio groviera, 30g di parmigiano, 30g di Emmental, 1 vasetto di yogurt greco. 120g di tonno fresco, 120g di trota.

Pane-riso-cereali-patate: 30g di pasta sfoglia, 200g di pasta fresca

Dolci: due palline di gelato

Cibi da 5 a 20 punti:

100g di cocco fresco 7 punti
2 cannelloni ripieni di carne 5 punti
100g di ravioli crudi 5 punti
150g di pasta e fagioli 5 punti
80g di colomba 5.5 punti
50g di cotechino 6 punti
1 porzione di ravioli al burro 8 punti
80g di panettone 8 punti
1 porzione di pasta alla carbonara 8 punti
1 arancino di riso alla siciliana 200g 9 punti
1 cotoletta di vitello alla milanese 11 punti
1 pizza margherita da 250g 14 punti
1 pizza napoletana da 250g 14 punti
1 pizza ai 4 formaggi da 250g 20 punti

Vi ha incuriosito questo regime dietetico? Quanti di voi hanno già provato la dieta a punti? Lasciateci, se vi va, la vostra esperienza nei commenti.

Fonte immagini: gezondheid24.com; umorismoperdentiere.blogspot.it

PANORAMICA RECENSIONE
Dieta a punti
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO