Quercetina: quali sono i benefici di questo antiossidante?

Ti sei mai chiesto cosa rende un superfood davvero super? Cosa hanno in comune i superfood come la mela, il tè verde, il cavolo e i mirtilli? La risposta è una sola: la quercetina.

La quercetina è un flavonoide presente in tutto il mondo vegetale e in numerosi estratti fitoterapici: assicura longevità, salute del cuore, immunità etc. etc..

La quercetina è considerata il flavonoide più studiato per le sue potenziali applicazioni cliniche nel trattamento o nella prevenzione di svariate patologie.

Numerose ricerche hanno dimostrato che la quercetina vanta azioni anti-cancerogene, antinfiammatorie, antiossidanti e antivirali.

I suoi effetti sono ancora più potenti se si abbina alla bromelina, un enzima antinfiammatorio.

Ciò spiega il vero motivo per il quale molti studiosi raccomandano di consumare fonti alimentari che contengono regolarmente la quercetina. Ma quali sono questi alimenti? E quanto? Scopriamolo in questa guida.

Quercetina: che cos’è?

La quercetina è un tipo di antiossidante, un flavonoide che si trova negli alimenti vegetali, tra cui le verdure a foglia verde, pomodori, bacche e broccoli.

È un “pigmento vegetale” che si trova in frutta e verdura colorate e ricche di nutrienti.

La quercetina svolge un ruolo importante nella lotta contro i danni dei radicali liberi, gli effetti dell’invecchiamento e dell’infiammazione.

La ricerca mostra che gli alimenti anti-infiammatori contenenti quercetina possono aiutare a gestire una serie di problemi infiammatori per la salute, tra cui le malattie cardiache e i problemi ai vasi sanguigni, allergie, infezioni, affaticamento cronico e i sintomi correlati a disturbi autoimmuni come l’artrite.

Quercetina: quali sono i benefici?

Ecco, di seguito, quali sono i benefici della quercetina.

Abbassa l’infiammazione

I flavonoidi, (noti anche come bioflavonoidi o bioflavonoide), compresa la quercetina, sono importanti antinfiammatori perché agiscono come antiossidanti, il che significa che combattono il processo naturale di “ossidazione”.

Supporta la salute del cuore

A causa della sua capacità di ridurre l’infiammazione e lo stress ossidativo, la quercetina è utile per le persone affette da disturbi cardiaci.

Aiuta a migliorare l’energia

La quercetina viene aggiunta ad alcuni integratori in quanto consente di aumentare le prestazioni atletiche e la resistenza per i suoi effetti positivi sul flusso sanguigno.

I ricercatori della School of Applied Physiology del Georgia Institute of Technology hanno scoperto che “la quercetina offre un vantaggio statisticamente significativo nella capacità di esercizio di resistenza umana (VO2 max) e nella prestazione di esercizio di resistenza“.

Aiuta a proteggere la salute della pelle

Capace di bloccare i “mastociti”, la ricerca mostra che la quercetina aiuta a proteggere la pelle dai disturbi come la dermatite e la fotosensibilità.

Quercetina: fonti alimentari

Ecco una lista dei principali cibi di origine vegetale che contengono la quercetina:

  • Mele
  • Ciliegie e bacche scure (mirtilli, mirtilli, more e altri)
  • Pomodori
  • Peperoni
  • Vino rosso
  • Verdure crocifere, tra cui broccoli, cavoli e germogli
  • Verdure a foglia verde, tra cui spinaci, cavoli
  • Mirtilli
  • Agrumi
  • Cacao
  • Cereali integrali, compreso il grano saraceno
  • Asparagi crudi
  • Salvia
  • Ginkgo biloba
  • Capperi
  • Olio d’oliva
  • Cipolla Rossa Cruda
  • Tè nero e verde
  • Fagioli.

(Fonte immagine: Pixabay)

 

 

CONDIVIDI